Hicham Boukssid Facebook

La polizia ha individuato il presunto killer della giovane barista cinese uccisa l’8 agosto scorso a Reggio Emilia. Si tratta di un 34enne marocchino di nome Hicham Boukssid. La Questura della città in Emilia Romagna ha diffuso la sua foto in modo che chiunque lo veda possa segnalarlo alle autorità.

La vicenda

Giovedì scorso, 8 agosto, attorno alle 18 nel bar Moulin Rouge di via XX Settembre, nella periferia di Reggio Emilia, si è consumata una tragedia. Una giovane barista cinese, Hui Zhou, che lavorava nell’attività di famiglia, è stata uccisa brutalmente.

Gli agenti di polizia che hanno immediatamente avviato le indagini stanno ricercando l’uomo, fuggito subito dopo aver accoltellato la ragazza. Inoltre, non è ancora stata trovata l’arma del delitto e gli inquirenti stanno provando a chiarire il movente. Come si legge su La Repubblica Bologna, si stanno seguendo tutte le piste, forse un delitto passionale, sicuramente è escluso un tentativo di estorsione o di rapina.

Il presunto killer in fuga

Il presunto killer della ragazza è stato identificato, grazie alle telecamere di sorveglianza e alla testimonianza di un cliente, dopo due ore dall’omicidio.

Si tratta di un 34enne marocchino di nome Hicham Boukssid. Gli agenti di polizia hanno diramato la sua fotografia in tutta Italia e ai posti di frontiera. L’ultimo avvistamento dell’uomo è stato vicino al liceo Moro, sul ponte del Crostolo, lo rende noto Il Resto del Carlino. Da lì in poi le ricerche si sono intensificate. Gli uomini della Questura di Reggio Emilia e della polizia locale sono tutti schierati per trovarlo prima che possa scomparire prendendo un treno o un altro mezzo. Sono stati dispiegati anche i cani dell’unità cinofila e un elicottero.

Il grado di difficoltà di prenderlo è alto, ma averlo identificato è già molto“, La Repubblica Bologna riporta le parole del capo della Squadra mobile della polizia, Guglielmo Battisti. Il quale ha concluso dicendo: “Dobbiamo lavorare giorno e notte e fare di tutto per catturarlo. Ci impegneremo per dare giustizia alla famiglia della ragazza“.

Nessun precedente ma due decreti di espulsione

Battisti ha, inoltre, spiegato che sono riusciti a identificare il ricercato grazie alla squadra antidroga. Il 34enne non ha precedenti ma a suo carico vi sono due decreti di espulsione: “L’uomo non risulta avere precedenti, ma ha a suo carico un paio di decreti di espulsione.

Lo abbiamo identificato dopo due ore dall’omicidio grazie al lavoro della squadra antidroga“. Infine, ha fatto sapere il capo della Squadra mobile che Boukssid “era stato inserito in banca dati dopo alcuni controlli nel recente passato e trovato anche in una casa abbandonata di campagna“. 

Immagine in evidenza: La foto di Hicham Boukssid diffusa dalla Questura di Reggio Emilia. Fonte: Questura di Reggio Emilia/Facebook