Aurora Ramazzotti e il fidanzato

Imprevisto per Aurora Ramazzotti che si trovava in vacanza in Grecia con il fidanzato e gli amici, deve immediatamente tornare a casa a causa di un’emergenza. Non è ancora chiaro il motivo di questo rientro anticipato, quello che è certo è che Aurora e il fidanzato, Goffredo Cerza, hanno dovuto tribolare per trovare un volo disponibile per Milano. Sul suo profilo Instagram la ragazza ha pubblicato diverse storie per condividere con i fan questa piccola disavventura ma anche per impegnare la tremenda attesa all’aeroporto di Mykonos.

Un ritorno in tutta fretta

Come accennato in precedenza, la nota figlia d’arte si trovava in vacanza nelle isole Cicladi insieme al fidanzato Goffredo e ad alcuni amici.

Purtroppo la giovane coppia si è vista costretta ad anticipare le valigie e interrompere i giorni di relax. Insomma, necessario un rientro immediato in Italia, “O almeno ci provo” dice nelle storie di Instagram. “Per un’emergenza abbiamo dovuto comprare un volo per tornare prima: dovevamo partire il 16 e stiamo partendo oggi” dice la showgirl ai suoi followers. Inoltre, la ragazza si lamenta di aver comprato un biglietto aereo, preso in overbooking, ma di non riuscire a partire.

Per sdrammatizzare fa poi partire in un video accompagnato da un famoso brano di Vasco Rossi che dice “Io sono ancora qua… eh già”.

ramazzotti

Foto: Instagram

I fan preoccupati

Saputa la notizia, in tanti si stanno chiedendo il motivo di tanta premura. Aurora Ramazzotti non ha specificato di che tipo di emergenza si tratta, ma un rientro così improvviso desta qualche preoccupazione nei fan. In una storia Instagram si limita a dire: “Ebbene sì amici, ancora una volta le mie disavventure di viaggio continuano”.

I fan sono già in allerta e attendono con un po’ d’ansia nuovi aggiornamenti da parte di Aurora. Naturalmente tutti si augurano che non si tratti di qualcosa di grave ma solamente di un semplice e banale imprevisto. Intanto Aurora è rientrata in Italia riuscendo a portare a termine questa “missione”.