un cane

Una scena terribile quella che si è presentata sotto gli occhi dei carabinieri di Villa Literno, in provincia di Caserta. Un uomo di 51 anni, medico di professione, è stato fermato dai carabinieri colto sul fatto mentre trascinava, agganciata alla sua auto, la sua cagnolina.

Caserta, trascina il cane legato all’auto

Ai carabinieri ha spiegato che dietro alla decisione di non far salire il cane in macchina ci sarebbe stata la paura nutrita dal figlio, 18enne. L’uomo avrebbe infatti spiegato di non aver potuto far salire il cane di cui il 18enne ha paura ma quello che fin da subito hanno iniziato a sospettare i carabinieri è che il 51enne non lo abbia fatto salire per il sol motivo che l’auto fosse appena stata lavata e dunque per non per sporcarla.

L’uomo, avvistato mentre tutto questo accadeva, è stato intercettato per il paese di Villa Literno.

51enne denunciato per maltrattamento di animali

Quale sia ora il motivo vero che l’abbia spinto al gesto, sarà onere dei carabinieri verificarlo. Rimane intanto agli atti l’orrore vissuto dalla meticcia di appena 10 anni, legata con un guinzaglio a strappo all’auto del suo padrone. Dopo averla legata, l’uomo ha messo in moto l’auto e ha iniziato ad avviarsi lungo la strada – e a velocità sostenuta – con il cane dietro che ha fatica ha cominciato a correre dietro l’auto, per poi finirne più drammaticamente trascinata per metri.

Dopo aver fermato l’uomo, il cagnolino è stato immediatamente soccorso e trasferito in un canile dove ora stanno avendo cura delle sue ferite. Intanto il 51enne è stato conseguentemente denunciato per maltrattamento d’animale.