raoul bova

Raoul Bova è senz’ombra di dubbi uno degli attori italiani più apprezzati e seguiti. Una carriera all’insegna dei successi che nel corso di un’intervista rilasciata a Vanity Fair si è raccontato a tutto tondo, a partire dalla famiglia, passando per la fede, fino ad arrivare ad alcuni momenti difficili che lo hanno inevitabilmente segnato.

Raoul Bova tra lavoro e amore

L’attore, che vedremo a breve nei panni dello stilista Giorgio Armani nella serie Made in Italy, ha raccontato di aver sempre vissuto in sottrazione, comprando cose che non gli piacevano perché temeva di non essere rispettoso degli altri. “Prima avevo l’ansia di prendere cose troppo fighe, non volevo che pensassero che ostentassi“, ha affermato Raoul Bova.

Per poi aggiungere come abbia capito di essere “quello che sono, con gli stracci o con la Ferrari“.

Una maggior consapevolezza di se stesso, quindi, dovuta anche alla possibilità di potersi appoggiare su una famiglia solida e piena di amore. Felice con la compagna Rocío Muñoz Morales, da cui ha avuto due figlie, è riuscito anche a ritrovare l’armonia con l’ex moglie Chiara Giordano, mamma di Alessandro e Francesco. “Noi quattro stiamo benissimo, non c’è mai stata una guerra con Chiara, che stimo come donna e come madre”, ha sottolineato Raoul Bova.

L’ho sempre detto. Non è stato giusto demonizzare Rocío e me, all’inizio della nostra storia, ma le cose poi si sono sistemate tutte“.

I figli e la terapia

Proprio a proposito di figli, Raoul Bova ammette che “I più grandi sono gli amici che non ho mai avuto, anche se mi ci scontro tantissimo sapendo che devo sempre mantenere una figura da padre“. Nel corso dell’intervista, inoltre, l’attore ha rivelato di essere credente e che “tutto ciò che ho lo devo a Lui. Ci sono dei momenti nella vita in cui affronti delle difficoltà e sei solo davanti a Dio“.

Momenti difficili durante i quali l’attore ha dovuto chiedo anche l’aiuto di uno specialista per riuscire a risolvere la situazione.

Il mio lavoro mi costringe all’autoanalisi, – ha rivelato l’attore – ma ho fatto anche delle sedute con un terapeuta per capire alcuni passaggi che non riuscivo a risolvere da solo“. Raoul Bova, infatti, ha “vissuto momenti pesanti e pertanto ha consigliato di non sottovalutare la depressione, “perché ti porta a fare dei grossi danni alle persone che hai accanto“.