Primo piano di Raffaella Mennoia

Ciao a tutti ragazzi, voglio fare questa storia e la voglio fare anche abbastanza velocemente“: lo sfogo di Raffaella Mennoia inizia così, con l’autrice costretta a contrattaccare sui social dopo le accuse lanciate al suo indirizzo da Mario Serpa e Teresa Cilia. I due volti noti di Uomini e Donne, trasmissione di cui è storica autrice, hanno generato un alone di sospetti sulla sua condotta in redazione, tanto da far piovere minacce di querele e botta e risposta piccati in favore di follower. L’ultimo atto dell’intricata vicenda ha visto il braccio destro di Maria De Filippi replicare duramente agli insulti che ha definito “gravissimi”.

La rabbia di Raffaella Mennoia

Sfogo di Raffaella Mennoia su Instagram
Lo sfogo di Raffaella Mennoia su Instagram

Lo scandalo Affi Fella sembra aver scatenato un effetto domino di proporzioni impreviste e pericolose per la redazione di Uomini e Donne, da alcuni accusata di aver taciuto elementi che potessero portare a conoscenza del pubblico l’entità reale dell’inganno.

Nel calderone dei sospetti è finita anche Raffaella Mennoia, storica mente nell’architettura del dating show, ultimamente al centro di pesanti accuse da parte di due volti noti del programma.

A lanciare strali al suo indirizzo sono stati Mario Serpa e Teresa Cilia, che hanno avanzato la tesi di una ‘regia occulta’ dell’autrice dietro presunte falsità propinate ai telespettatori.

Ma Raffaella Mennoia non ci sta, e ha deciso di rompere il silenzio (seppur con un breve videomessaggio ai suoi follower) per impedire di essere dipinta come manipolatrice senza scrupoli.

Ho letto degli insulti gravissimi rivolti alla mia persona che se avessi commesso una strage sarebbero stati meno aggressivi. Commenti che ovviamente raccontano molto di chi li scrive e ben poco della mia persona“.

Questa la sintesi del suo fugace intervento, a ridosso dell’imminente impegno che la vedrà in Sardegna, alle prese con Temptation Island Vip.

Mennoia non ha aggiunto altro, precisando di essere stata coinvolta in questa situazione suo malgrado e aggiungendo una sola riflessione: “La verità rende liberi“.

Le accuse all’autrice di Uomini e Donne

Ma come è iniziato tutto questo? A monte ci sono le accuse lanciate inizialmente da Mario Serpa, seguito a ruota da Teresa Cilia. Il primo ha avanzato l’ipotesi di essere stato ingannato durante il suo affaire con Claudio Sona, che all’epoca del trono – in cui Serpa era corteggiatore – si dice avesse già una relazione con Juan Sierra.

Sona, in vacanza con alcuni autori della trasmissione, ha involontariamente riacceso la miccia dei sospetti di Mario Serpa. A difendere l’ex tronista è stata proprio la Mennoia, che si è poi trovata in botta e risposta a tinte forti da cui è poi scaturito l’intervento di Teresa Cilia (pronta, a suo dire, a rivelazioni scottanti).

Anche lei ha accusato l’autrice di manipolare le sorti del programma a suo piacimento, accusa rigettata con forza dalla diretta interessata.

Anche la redazione di Uomini e Donne ha preso le distanze dalla posizione dei due ex protagonisti dello show, sostenendo la buona fede e la professionalità del suo staff (con annesso annuncio di un eventuale ricorso alle vie legali).

Nel frattempo, la Cilia – che avrebbe chiesto il supporto dei suoi avvocati – si è chiusa in un misterioso silenzio. Il pubblico aspetta.

*immagine in alto: fonte/Instagram Raffaella Mennoia, dimensioni modificate