I carabinieri hanno arrestato il pirata della strada che ha travolto la bimba di 8 anni ed è scappato. Lei è in pericolo di vita (Immagine di repertorio)

Una bimba di soli 8 anni, originaria dell’Ucraina, sta in questo momento lottando fra la vita e la morte nell’ospedale Santobono di Napoli. L’hanno trasportata d’urgenza dopo che un pirata della strada l’ha travolta con la sua auto. L’uomo, fuggito senza prestare soccorso, si è poi costituito ai carabinieri. È risultato positivo alla cocaina, mentre l’auto incriminata era priva di assicurazione e revisione. Ma soprattutto, la giovanissima vittima innocente è ancora in pericolo di vita. Si trovava in vacanza in Italia assieme ai genitori, che hanno assistito al violento impatto.

Il pirata della strada positivo alla cocaina

L’impatto è avvenuto nel casertano, precisamente a Pescopagano di Mondragone, ieri pomeriggio.

La piccola di 8 anni investita è venuta in vacanza con i genitori dall’Ucraina all’Italia. L’uomo che l’ha investita ha 47 anni ed è residente a Secondigliano, area nord di Napoli. Dopo il violento scontro che ha provocato gravissime ferite alla piccola, il pirata è scappato senza prestare alcun aiuto. Solo dopo un po’ di tempo si è presentato alla stazione dei carabinieri di Casavatore (Napoli) per costituirsi. Dai primi rilievi, è emerso che mentre era alla guida l’uomo fosse sotto effetto di cocaina. Inoltre, la vettura su cui viaggiava a forte velocità è risultata senza assicurazione né revisione.

La bimba è ancora in pericolo di vita

Al momento i carabinieri hanno posto il pirata della strada agli arresti domiciliari. La piccola turista ucraina invece ha subito un intervento chirurgico delicatissimo all’ospedale Santobono di Napoli, ma le sue condizioni, per ora, restano gravissime. I carabinieri, grazie alla testimonianza dei genitori, hanno ricostruito la dinamica dell’incidente. A poco più di un mese di distanza dall’orrenda morte dei due cuginetti di Vittoria (Ragusa), travolti da un Suv, si presenta un nuovo caso di stupefacenti e folle velocità alla guida. E anche stavolta, ad andarci di mezzo, è una giovane innocente, che in questo momento lotta per sopravvivere.