un'ambulanza fuori dal pronto soccorso

Potrebbe essere dovuta a problemi sentimentali la rissa che si è consumata nella notte in Piemonte, precisamente a Novara. Due giovani coetanei 20enni si sarebbero affrontati prima verbalmente fuori da un locale notturno dove avevano trascorso la serata, in quel di Borgo Ticino, dopodiché uno dei due avrebbe estratto un coltello per colpire l’altro, morto poco dopo l’arrivo dei soccorsi.

La confessione su Facebook

AGGIORNAMENTO DELLE 13:13 – A distanza di ore dall’omicidio del giovane 23enne, Yoan Leonardi, filtrano nuove notizie su quanto accaduto nel piazzale fuori dal locale nel Novarese.

Secondo quanto emerso, l’aggressore del 23enne avrebbe confessato poco dopo l’accoltellamento su Facebook quanto accaduto: “Voglio scusarmi con tutti, ho fatto una cazzata per amore, ho scoperto troppe cose dal mio migliore amico, non potevo continuare in questo modo, sono stato preso in giro“, ha scritto il ragazzo sui social, prima di essere intercettato dai carabinieri.

Nella mia vita ho commesso troppi errori e il mio errore più grande è questo… Mi mancherete tutti… papà ti voglio solo dire che sei stato un padre fantastico, anche a te mamma che ti sempre preoccupata ultimamente Erika mi sei stata di grande aiuto – continua il giovane, ora in stato di fermo – Voglio ringraziare con il cuore V******** C***** che mi è stata vicina sempre da quanto ci conosciamo da bambini, voglio ringraziare mia zia Patrizia, mio nonno… E le persone che mi volevano bene e che sicuramente molti non mi riconosceranno più come prima… È stata colpa di Yoan Leonardi … Mi dispiace a tutti“.

Novara, litigano fuori dal locale

Una tragedia sul quale stanno indagando i carabinieri. È difficile al momento capire quali siano state le motivazioni che hanno alimentato la lite tra due ragazzi di poco più di 20 anni.

Erano circa le 2 di notte tra domenica e lunedì e i due ragazzi si trovavano a poche decine di metri dal locale Aeroplano di Novara, dove avevano trascorso la serata. Secondo quanto battuto da Agi, a monte ci sarebbe stata tra i due una litigata per una ragazza, il presunto movente per un accoltellamento sfociato in tragedia.

Accoltellato durante la lite, 23enne muore nel piazzale

Già all’interno del locale, riporta Agi, i due giovane ragazzi avrebbero cominciato a litigare verbalmente per poi decidere di spostarsi fuori, nel piazzale del parcheggio del locale dove si è poi consumata la tragedia.

Dopo una prima colluttazione fisica, uno dei due avrebbe estratto nel corso della litigata un coltello aggredendo il 23enne. Un numero di coltellate che al momento non è ancora stato definito ma che è stato sufficiente ad uccidere il giovane, morto poco dopo l’arrivo dei soccorsi.

Fermato il presunto aggressore

Quando è stato infatti chiamato il 118, il 23enne sembrava respirasse ancora ma poco dopo l’arrivo dei medici in ambulanza, il cuore del 23enne si è fermato.

Il presunto aggressore, che dopo l’accoltellamento ha cercato di allontanarsi dal luogo del delitto, è stato fermato e sospettato d’omicidio, in attesa di essere sottoposto ad interrogatorio.