primo risarcimento madre isabella noventa2

Aumentano i ritrovamenti di ossa sulla spiaggia di Albarella, nella zona del Brenta, e il pensiero continua ad andare a Isabella Noventa. Sono suoi i frammenti ossei trovati la scorsa settimana da diversi abitanti e passanti del luogo? Siamo davvero di fronte al ritrovamento del cadavere della segretaria di Albignasego?

Uccisa e poi fatta scomparire nel nulla

Mancano ancora accertamenti e esami del Dna che possano dare risposte, ma quel che è certo è che trovare un cadavere umano (o resti di esso) nella zona del Brenta fa pensare prima di tutto a lei: la fidanzata a intermittenza di Freddy Sorgato, odiata dalla sorella di lui, Deborah, e dall’amante dell’uomo, Manuela Cacco.

Isabella Noventa è sparita la notte del 15 gennaio 2016, dopodiché il terzetto formato dai fratelli Sorgato e dalla Cacco mise in scena un teatrino confermato dalle indagini: presero la giacca della Noventa e la fecero indossare dalla Cacco, simulando un allontanamento volontario. Dopodiché arrivò, dopo estenuanti interrogatori e indagini, la confessione di Sorgato (che in un primo momento parò di un gioco erotico finito male) e le intercettazioni che incastrarono le altre due. Nessuno di loro disse mai dove era finito il corpo, che è stato cercato più o meno ovunque in zona.

Freddy Sorgato ad un certo punto disse solo che era stato buttato nel Brenta

Si attende il test del Dna

Pochi giorni fa, dopo il ritrovamento della mandibola con due denti ancora attaccati (oltre ad altri due reperti) è stato portato da alcuni bagnanti a una guardia giurata un frammento di 9 centimetri per 7, che pare sia in avanzato stato di decomposizione. Non è ancora dimostrato che tutti questi frammenti abbiano la stessa datazione, né che appartengano alla stessa persona. Addirittura, lo stesso fatto che si tratti interamente di resti umani è ancora da chiarire.