matteo salvini a milano

 È arrivata la tanto attesa risposta di Matteo Salvini allo spiacevole episodio di cui solo nella giornata di ieri si è venuti a conoscenza. Si tratta del caso della donna lombarda che si è rifiutata di affittare la propria casa a una giovane studentessa solo perché originaria del sud. Il leader della Lega, chiamato in causa dalla stessa protagonista della vicenda, è intervenuto a riguardo e il suo è stato un durissimo commento. 

“La signora è una cretina”

Quella di oggi è una giornata impegnativa per Matteo Salvini. A Milano per la riunione dei 500 amministratori legisti, durante il suo discorso ha commentato l’insensata vicenda non risparmiando un commento negativo.

La signora che non affitta ai meridionali? È una cretina” ha detto Salvini aggiungendo “Non ho il piacere di conoscerla ed è lontanissima dal mio pensiero” ha concluso sull’argomento, affossando la polemica della donna che si è professata “Leghista e razzista al 100%”.

Il caso dell’affitto negato

La storia è emersa a seguito di un post pubblicato da Deborah Principe una studentessa di Foggia che cercava casa in provincia di Milano. In un lungo post pubblicato su Facebook è la stessa Deborah a raccontare l’accaduto: “Cerco una casa in affitto, la trovo e me ne innamoro.

Mi metto d’accordo con la proprietaria di casa, una ragazza, di far partire il contratto ad ottobre”. Fin qui tutto nella norma se non che ad un certo punto dalla padrona di casa iniziano ad esserci rinvii e atteggiamenti poco chiari, fino alla recessione del contratto d’affitto da poco stipulato.

Inutili tutte le proteste che sono rimaste inascoltate tanto dalla giovane proprietaria quanto dalla madre della stessa che ha poi svelato la verità dietro il no. “Il motivo per cui non mi viene data la casa in affitto è perché sono nata a Foggia. C O S A, direte voi.

Esattamente. Sono nata a Foggia e la signora Patrizia di Malvaglio ritiene che in casa sua i meridionali non devono entrare. Allego messaggio e audio della signora che conferma il tutto”.