georgette polizzi

Georgette Polizzi e Davide Tresse hanno fatto il grande passo oggi, un traguardo per il quale i due ex di Temptation Island hanno dovuto combattere non poco. La stilista, infatti, dopo la scoperta di essere malata di sclerosi multipla aveva scritto una commovente lettera in cui diceva a Tresse di voler chiudere la loro storia. Il loro futuro, era il motivo, sarebbe stato segnato proprio dalle condizioni di salute di Polizzi, che ha sempre combattuto contro la malattia. Tresse ha però rifiutato di lasciarla e alla fine l’ha portata all’altare per il bellissimo lieto fine.

Georgette Polizzi: le paure della notte prima delle nozze

Ho passato la notte praticamente in bianco“, racconta la stilista ai suoi follower di Instagram, “Mi sono girata e rigirata nel letto… Sono stata avvolta da un mix di emozioni e sensazioni… Il cuore ha battuto forte tutta la notte“. Un’emozione comprensibile la notte prima delle nozze che la vedranno all’altare insieme a Davide Tresse: “Se sarò uno straccio scusatemi ma ho passato la notte più bella della mia vita immaginando la mia vita al suo fianco“, conclude nella Storia.

Un matrimonio commovente

Un mix di sentimenti che hanno trovato una sintesi perfetta in quel sì dato all’altare e documentato dal giornalista Gabriele Parpiglia. Non è stato l’unico invitato vip delle nozze: anche Mercedesz Henger e il fidanzato Lucas Peracchi erano presenti. Proprio la Henger ha riportato in una Storia il discorso di Georgette, che lo ha commosso nel profondo. E non solo lui.

La vita con me è stata cattiva per certi versi, così perfida che mi ha portato a perdere la fiducia nelle persone“, legge nella dedica la sposa, “Ero arrivata alla consapevolezza che mi sarei bastata, che avrei vissuto la mia vita chiusa nel mio.

Poi all’improvviso sei arrivato tu, sei piombato nella mia vita come una pennellata di bianco su una tela completamente nera“.

L’accettazione dell’amore nonostante la malattia

La stilista continua il suo discorso spiegando come in passato fosse diffidente nei confronti dell’amore. Poi cita Jovanotti per spiegare questo sentimento: “A te che mi hai trovato all’angolo con i pugni chiusi“, continua, “Tu come un gatto mi hai raccolto e mi hai portato con te“.

Un momento di forte commozione in cui Georgette ricorda i primi tempi passati tra week end romantici e festeggiamenti, prima di scoprire la malattia che l’ha quasi distrutta.

Il momento di forte commozione per le parole di Georgette. Fonte: Mercedesz Henger/Instagram

Sono stati mesi difficili, stremanti, devastanti“, ricorda, “mesi che ci hanno buttato dentro un baratro“. Nonostante la difficile situazione, Georgette ha scoperto che l’uomo che aveva di fianco sarebbe riuscito a dare il massimo nel momento imperfetto che stavano vivendo. “Sei rimasto al mio fianco ogni santo giorno. Ricordo ancora come mentre ero paralizzata su quel letto dell’ospedale, ti vedevo entrare con il sorriso a mille denti“, continua la stilista, ricordando tutte le volte che Davide Tresse ha lottato con lei.

Per questo e per molti altri motivi, voglio dirti che al mio fianco non vorrei altri che te. Mi hai fatto capire cos’è l’amore vero“, conclude tra le lacrimi generali di invitati e sposi.