Spettacolo

Al Bano racconta la separazione da Romina: “Speravo in un miracolo”

Il cantante si mette a nudo e spiega come sono andate le cose tra lui e Romina, al momento del loro divorzio
al bano e romina

In una lunga intervista al settimanale Voi Al Bano si è messo letteralmente a nudo. Ha raccontato dei suoi sogni presenti ma anche passati. Inevitabile inciampare sul discorso Romina Power, la donna che per anni è stata la moglie e che ancora oggi continua ad essere la sua partner sul palco, la donna che è madre di 4 dei suoi 6 figli.

Nella chiacchierata Al Bano svela anche i dettagli del loro divorzio, della separazione. Fu Romina a volerla, mentre lui, il Leone di Cellino San Marco ha sperato fino all’ultimo momento in un miracolo che non è mai arrivato.

Ricordi felici

Dei ricordi che ha rispolverato nel corso dell’intervista, tra quelli felici si possono annoverare sicuramente i suoi esordi.

Quando mi hanno reclutato nel “Clan” di Adriano Celentano, e tra gli altri c’era un giovanissimo Lucio Battisti: prendevo sessanta lire a settimana e ho visto lievitare i miei guadagni. Ricordo le gambe che mi tremavano all’apertura della busta dove mi si comunicava che ero stato ingaggiato! Ai tempi non esistevano mail e whatsapp!“.

Sogni, non si smette mai di credere

Un sogno che diventava realtà quella “recluta”. Oggi a 76 anni non smette di credere nei sogni, come quello di poter condurre un giorno il Festival di Sanremo.

O quello di “Cantare con Mina o con Celentano. Lo sanno entrambi: con Celentano è più papabile, con Mina meno. Glielo chiediamo in tanti, e sono mosso da rispetto per la sua arte, perché non cerco tornaconti, e lei, è la numero uno. L’ho intuito nel 1968 quando presentava Canzonissima, ed ero tra i cantanti: unica. Resta solo da ammirarla“.

Il miracolo che non è mai arrivato

Se tanti sogni si son realizzati, per il cantante, e tanti ancora potrebbero diventare realtà, ci sono state speranze che sono rimaste vane, come quella di rimanere sposato con Romina Power.

Al Bano racconta il giorno in cui capì che era finita tra loro, di come fu lei a volere la separazione e di come lui sperò in un miracolo che non arrivò mai.

È successo in un nostro concerto in Brasile” racconta Carrisi. “Speravo con tutte le mie forze che potesse avere un ripensamento, dato che era da Romina che proveniva la richiesta di separazione. Purtroppo alla fine di una serata trionfale a Rio De Janeiro, al cospetto di Giovanni Paolo II, in cui paradossalmente cantavamo per un incontro con le famiglie, ho realizzato che la cosa strana era che mi stavo dividendo dalla donna che amavo!

Credo nei miracoli, ne ho anche avuti alcuni di cui non parlo. Ne ho invocato uno, che non è arrivato, e nel 1999 è giunta una separazione non voluta né desiderata“.

Potrebbe interessarti