Greta Thunberg Instagram

La Climate Action Week (settimana di azioni volte al clima) ha avuto inizio ieri, 20 settembre. Si sono svolti cortei in molte parti del mondo, e a New York non poteva che guidarlo lei, Greta Thunberg. L’attivista 16enne ha poi preso parte a un Summit sul clima alle Nazioni Unite.

Il discorso di Greta Thunberg alle Nazioni Unite

Oggi, 21 settembre, nel Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite si è tenuto il Summit giovanile sul clima – Youth Climate Summit. Alla discussione ha preso parte anche Greta Thunberg, che ha parlato insieme ad altri attivisti, Bruno Rodriguez, Wanjuhi Njoroge e Komal Karishma Kumar.

La 16enne ha rilasciato una breve dichiarazione: “Noi giovani abbiamo mostrato che siamo uniti e che siamo inarrestabili“. Ha continuato dicendo: “Spero sia un successo“, e ha poi concluso: “Ora non voglio rubare tempo agli altri attivisti, tanto parlerò all’assemblea generale“.

Anche il segretario generale dell’Onu, António Guterres, è intervenuto: “C’è un cambiamento, anche se non ci siamo ancora perché il cambiamento climatico corre più veloce di noi“. Ha aggiunto: “E ci sono tante cose che dovrebbero accadere e ancora non accadono.

Ma c’è un cambiamento e questo in gran parte è dovuto al coraggio con cui voi giovani avete portato avanti questo movimento, arrivando a far sì che milioni di persone nel mondo dicano chiaramente che vogliono questo cambiamento e che i leader siano responsabili“.

Impegni passati e futuri

Nel suo breve discorso, Greta Thunberg ha anticipato che parlerà anche lunedì presso la sede dell’Onu. All’inizio di giugno, la 16enne aveva annunciato la decisione di ‘prendere un anno sabbatico’ dalla scuola per dedicarsi totalmente al tema del clima.

Da quel momento ha attraversato l’Atlantico su una barca ecologica e ha parlato al Congresso degli Stati Uniti, dove ha dichiarato: “Questo non è il momento e il luogo dei sogni. Questo è il momento di svegliarsi“, riporta Euronews. Ha, inoltre, tenuto un sit-in sui gradini della Corte Suprema e incontrato Barack Obama, il quale l’ha definita, su Twitter, come “uno dei più grandi sostenitori del pianeta“.

Manifestazioni per il clima in tutto il mondo

Migliaia di persone sono scese ieri in strada per manifestare contro il cambiamento climatico, dando inizio alla Climate Action Week.

Da New York a Nuova Delhi, da Londra a Johannesburg, passando per l’Australia, la Thailandia, l’Indonesia, la Birmania, il Giappone e le Filippine, hanno sfilato non solo i giovani ma anche le associazioni, i singoli cittadini. La settimana d’azione si concluderà il 27 settembre prossimo, giorno in cui anche gli italiani scenderanno in oltre 150 piazze del Paese.

Immagine in evidenza: Greta Thunberg. Fonte: Greta Thunberg/Instagram