Giallo a Erba, trovati madre e figlio morti in casa da giorni

Li hanno trovati in avanzato stato di decomposizione madre e figlio nel loro appartamento a Crevenna, frazione di Erba, Como. Lui, 67 anni, lei 91, vivevano insieme e la donna sarebbe stata da tempo costretta a letto. È giallo nella cittadina dell’Erbese, dopo che la tragica scoperta è avvenuta dalla segnalazione dei vicini di casa che lamentavano un cattivo odore provenire da una delle case del condominio.

Erba, madre e figlio trovati morti: la drammatica ipotesi

Sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco nell’appartamento di via Monti a Crevenna, dove hanno trovato una scena drammatica.

Due i cadaveri, a quanto riportato, in avanzato stato di decomposizione. Dalle prime ipotesi avanzate, non essendo stati trovati segni di violenza, l’uomo, 67 anni, potrebbe essere rimasto vittima di un malore e la madre, malata da tempo, allettata e rimasta senza assistenza, sarebbe poi deceduta in seguito, incapace di chiamare i soccorsi né di provvedere alla sua sopravvivenza.

Sono ancora da effettuare gli accertamenti medico legali che verificheranno l’effettiva attendibilità delle ipotesi avanzate. I due corpi sarebbero stati nell’appartamento da almeno un mese.

L’ennesimo dramma della solitudine?

Si tratterebbe, a primo impatto, quindi di dramma della solitudine, l’ennesimo in Italia. Non più di tre mesi fa, un caso similare è avvenuto a Ferrara. Madre e figlio, lui 68 anni, lei 87, erano stati trovati in casa morti dopo che, anche in questo caso, la segnalazione era partita dai vicini, insospettiti dal non vedere le vittime da un po’ di tempo e da uno strano odore.