Demi Moore

In attesa che il 24 settembre 2019 esca il libro di Demi Moore, iniziano già a trapelare alcune indiscrezioni in merito. Tra questi i tradimenti dell’ex marito Ashton Kutcher e l’aver acconsentito ad un rapporto a tre, pur di farsi accettare come moglie.

Lei, lui e l’altra

In base a quanto anticipato da Radar Online, la nota attrice Demi Moore ha rivelato attraverso la sua autobiografia di essere stata tradita due volte dall’ex marito Ashton Kutcher. Se tutto questo non bastasse, al fine di rendere la loro relazione più “intrigante“, l’uomo le avrebbe anche chiesto di prendere parte ad un rapporto tra lui e un’altra donna.

Un rapporto a 3 che sembra sia avvenuto pochi anni dopo il matrimonio, celebrato nel 2005. In quel periodo, molto probabilmente, Demi Moore stava cercando di avere un figlio e in base a quanto si evince dal libro Inside Out, ha acconsentito alla richiesta del marito. Il motivo? “Volevo mostrargli quanto poteva essere fantastico e divertente“.

I tradimenti dell’ex marito

Se tutto questo non bastasse, l’uomo l’avrebbe tradita anche due volte. Prima con Brittney Jones e poi con l’allora 22 enne Sara Leal.

 Era il 2010 e Demi Moore si trovava a New York City quando, leggendo Star, ha scoperto che il marito aveva trascorso la notte in compagnia di Brittney Jones. Ashton Kutcher aveva immediatamente smentito le voci in merito, ma secondo l’autobiografia dell’attrice, Demi Moore avrebbe chiesto spiegazioni in merito all’allora marito. Messo alle strette, quindi, Kutcher avrebbe confermato il tradimento, salvo trovare giustificazioni.

Ashton ha detto che avere un rapporto a tre ha rotto gli argini e, in una certa misura, questo ha giustificato ciò che ha fatto dopo“, ha infatti scritto Moore, in base a quanto anticipato da Radar Online.

Nonostante tutto l’attrice ha voluto proseguire la relazione. Poco dopo, però, sembra sia giunto il secondo tradimento dell’attore di What Stays In Vegas, questa volta con Sara Leal. Nel 2011, quindi, la decisione della coppia di separarsi, per poi divorziare definitivamente due anni dopo.