Demi Moore e Ashton Kutcher

In occasione dell’uscita dalla sua autobiografia, Inside Out, Demi Moore è stata ospite a Good Morning America, da Diane Sawyer. Qui ha parlato nuovamente del tragico periodo della sua infanzia, compreso lo stupro e il rapporto con la madre.

Lo stupratore le disse “Tua madre ti ha venduto per 500 dollari”

L’attrice e produttrice Demi Moore, famosa per i ruoli in Ghost, Soldato Jane e per i matrimoni con Bruce Willis e Ashton Kutcher, si è raccontata in una autobiografia in uscita in questi giorni, Inside Out (Alla rovescia). Nel libro, dedicato alle tre figlie e alla madre stessa, Demi Moore racconta dell’adolescenza vissuta con la madre alcolista e delle strane dinamiche tra le due.

Nel salotto di Good Morning America, racconta che la madre la portava nei bar quando aveva 15 anni, di modo che gli uomini potessero notarla.
È stato uno di questi uomini a stuprare la 15enne Demi Moore, per poi dirle “Come ci si sente a essere venduti dalla madre per 500 dollari?“. La rivelazione ha sorpreso Diane Sawyer che le ha domandato se credesse fosse vero.

Demi Moore ha quindi risposto che non pensa sia stato così: “Dentro di me, no, non credo sia stata una transazione così semplice. Ma lei gli ha dato certamente il permesso e così mi ha spinto tra le sue braccia”.

I tentativi di suicidio della madre, quando aveva 12 anni

Il rapporto complicato con la madre, morta nel 1998, non è “solo” legato agli uomini e all’episodio dello strupro. Alcolizzata e con tendenze suicide, Demi Moore ha raccontato nuovamente come abbia dovuto salvare sua madre dalla morte in più di un occasione.

A 12 anni, infatti, si ritrovò a dover tirare fuori pillole dalla bocca della madre per evitarne la morte. “Fu un’esperienza che mi cambiò la vita”, dice l’attrice. Demi Moore non ha avuto rapporti con la madre fino a poco prima della morte di lei, quando le due si sono riconciliate. La stessa attrice si è trovata in situazioni simili qualche anno più tardi, quando dopo un aborto spontaneo si è lasciata andare ad alcool e Vicodin. Episodi che l’hanno fatta allontanare dalle figlie (Rumer, Tallulah e Scout Willis), con le quali sta provando a recuperare i rapporti.

“Per Ashton, ho detto sì a una cosa a tre

Nel corso della stessa intervista, c’è spazio anche per ripercorrere la fine del rapporto con l’attore Ashton Kutcher di 15 anni più giovane di lei. I due, sposati nel 2005 e divorziati 8 anni più tardi, non stavano passando un bel periodo, anche a causa dell’aborto spontaneo occorso a Demi Moore. Per salvare il matrimonio, l’attrice acconsentì anche ad un rapporto a 3: “Volevo solo mostrargli quanto io possa essere fantastica e divertente“. Ha tuttavia poi ammesso come questo sia stato un errore che ha dato il là a numerosi altri tradimenti, fino alla rottura del rapporto.