Freddie Mercury e Steven Tyler non hanno certo bisogno di presentazioni oggi. Quando non erano ancora noti al pubblico di tutto il mondo, i loro inizi non erano certo stati scoppiettanti. Entrambi infatti, insieme alle loro rispettive band, cercavano di conquistare un posto nel panorama della musica internazionale.

Gli inizi difficili

Ci troviamo nel 1974 e i Queen non avevano ancora all’attivo un pezzo che li aveva fatti salire nel gota della musica rock e quasi nessuno li conosceva.

La tensione e la voglia di emergere era il loro carburante e ne sapeva qualcosa Ian Hunter, il leader dei Mott The Hoople, che gli offre l’occasione di aprire un loro concerto.

Chi meglio di lui, in quanto amico della band, sapeva bene cosa volesse dire provarci e non riuscire ed essere in quello strano momento che da una parte ti vuol fare mollare tutto e dall’altra invece ti spinge caparbiamente a continuare.

Steve Tyler e gli Aerosmith

Il litigio storico tra Freddie Mercury e Steven Tyler

Ma su quel palco la band inglese dei Queen non era la sola a voler emergere, c’erano anche gli Aereosmith, la band statunitense anch’essa in cerca di fama e successo e che si contendeva quel posto sul palco del gruppo di Hunter.

Entrambe le band una volta sul palco iniziarono a scontrarsi per chi dovesse esibirsi e concludere il concerto degli amici Mott The Hoople. Questa fu la motivazione principale del litigio tra i frontman dei due gruppi musicali. Parliamo di due personaggi come Freddie Mercury e Steven Tyler che in quanto a carattere e personalità ne avevano certamente in abbondanza.

Freddie Mercury il leader dei Queen

Si racconta infatti che tra insulti e improperi, siano anche arrivati alle mani, mentre gli altri elementi delle loro rispettive band si sono defilate ed hanno deciso di non essere coinvolte in questo bisticcio tra le due “prime donne”.

In questo spassoso match a spuntarla furono alla fine gli Aereosmith, che riuscirono ad esibirsi per ultimi prima di Mott The Hoople. Ma nonostante questo di sicuro i Queen non passarono inosservati ma segnarono l’inizio della loro sfolgorante storia e carriera nel mondo del rock internazionale.