ambulanza

Una notizia drammatica quella che arriva da Roma su fatti che si sono svolti tra venerdì e domenica. La Procura in questi momenti sta indagando sulla morte di una ragazzina di appena 13 anni, morta dopo essersi lanciata dal balcone.

13enne si toglie la vita

Potrebbe esserci nel retroscena di questa morte l’ombra del bullismo. I fatti si sono verificati nella Capitale. Filtra solamente oggi la notizia della sua morte ma il suicidio si sarebbe verificato domenica sera (molte testate, tuttavia, riportano venerdì) e ha per protagonista una 13enne. La ragazzina, appena adolescente, si sarebbe gettata dal balcone della sua casa, ubicata al nono piano di un edificio.

La Procura indaga: ipotesi del cyberbullismo

Fin da subito la Procura che si è occupata della morte della ragazzina avrebbe preso in considerazione l’ipotesi che dietro all’estremo gesto della giovane potessero esserci concause legale al bullismo e ancor più al cyberbullismo, la violenza telematica. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, a spingere la giovane 13enne a togliersi la vita potrebbero essere stati atti vessatori e insulti che la ragazzina avrebbe subito per via telematica.

La ragazza avrebbe ricevuto diversi messaggi dal contenuto violento da parte di anonimi balordi del caso. Come riporta Il Messaggero, questi sarebbero i contenuti di alcuni messaggi recepiti dalla ragazzina “Demente“; “Sei una zoc**la“. Tuttavia l’ipotesi del bullismo sembra essere solamente una delle piste passate al vaglio dagli investigatori che non escludono che dietro al suicidio della 13enne possa agitarsi anche un’altra motivazione. Al momento la Procura di Roma ha aperto un fascicolo sulla morte della 13enne che si sarebbe tolta la vita quando la madre non si trovava in casa.

Sequestrato e nelle mani di esperti il cellulare della ragazza che potrebbe contenere indizi importanti: su tutti, attira l’attenzione la chiamata che la 13enne avrebbe ricevuto poco prima del suicidio.

In Italia il numero nazionale del Telefono Amico per la prevenzione del suicidio è 199 284 284. Il numero nazionale del Servizio per la Prevenzione del suicidio è 06.33775675.