carlo conti

Una puntata che ha raggiunto altissimi picchi emotivi quella del Tale e Quale Show condotto da Carlo Conti, sin dalla sua apertura.

Oltre ad emozionare il pubblico con l’esibizione di Agostino Penna, che ha letteralmente riportato sul palco il grande Lucio Dalla, l’appuntamento di venerdì ha aperto il sipario sullo show ricordando i poliziotti morti nella tragica sparatoria di Trieste.

L’intervento di Carlo Conti

Il conduttore Carlo Conti non ha potuto fare a meno di ignorare il terribile fatto di cronaca che si è consumato nel pomeriggio di ieri, venerdì 4 ottobre, e che ha scosso l’Italia intera.

Così prima di dare il via alla gara ha raccolto tutto il pubblico, in studio e da casa, per ricordare le vittime della sparatoria alla questura di Trieste. “Siamo pronti, lo spettacolo sta per iniziare, ma non possiamo non rivolgere un pensiero ai due poliziotti uccisi nel pomeriggio a Trieste, faremo questa puntata con la tristezza nel cuore” ha cominciato Conti.

Poi il conduttore ha voluto rivolgersi alle forze dell’ordine ringraziandole per il loro impegno quotidiano e il loro attaccamento al lavoro. “Un ringraziamento speciale alle forze dell’ordine, che spesso perdono la vita per difenderci“.

Le vittime

Le vittime commemorate ieri sera, poco dopo l’accaduto, sono i poliziotti Pierluigi Rotta, 34 anni di Napoli e l’agente Matteo Demenego, 31 anni di Velletri. I due agenti sono stati uccisi da alcuni colpi di pistola esplosi da un domenicano, fermato insieme al fratello per il furto di un motorino.

Tutta Italia, nella serata di ieri, si è stretta nel cordoglio, nei confronti delle loro famiglie.