Rosa parabrezza immagine di repertorio

La storia che arriva da Cividale del Friuli ha un sapore di antico romanticismo, quello che sembra essere svanito oggi. Una persona sconosciuta ha lasciato su una macchina parcheggiata una rosa rossa e una lettera indirizzata a una certa “Stefania”. Peccato solo che abbia sbagliato automobile. Così è partita la caccia alla misteriosa destinataria del dolce gesto d’amore.

Una lettera e una rosa rossa

Ieri pomeriggio Cristina, una ragazza di Cividale, in provincia di Udine, ha trovato sul parabrezza della sua auto, una Citroen Ds3 bianca, un dolce omaggio. Sulla vettura parcheggiata giacevano una rossa rossa e una busta dello stesso colore con dentro una lettera.

La missiva, però, era indirizzata a “Stefania”. L’ammiratore ha sbagliato macchina e così è partita sui social la ricerca per far recapitare la lettera, probabilmente d’amore, alla sua destinataria.

Cercasi “Stefania”

Il romantico gesto ha colpito Cristina, la proprietaria dell’automobile. La ragazza ha deciso di pubblicare un post sul gruppo “Sei di Cividale se… per provare a trovare Stefania, o, quantomeno per farle arrivare il messaggio che una lettera l’attende. Ha scritto: “Mi rivolgo alle ‘Stefania’ di Cividale: Oggi 3 ottobre ho trovato una rosa rossa e questo biglietto sulla mia macchina…“.

La ragazza ha continuato: “Commossa dal gesto antico del povero ragazzo, che ha evidentemente sbagliato auto, e non sapendo come fare ho pensato di scrivere qui…“. Infine l’appello: “Non mi son permessa di aprire il biglietto… Stefania sappia che lo conservo… mi scriva pure in privato per reclamarlo“.

Il post di Cristina per trovare Stefania. Fonte: Sei di Cividale se.../Facebook
Il post di Cristina per trovare Stefania. Fonte: Sei di Cividale se…/Facebook

L’uso dei social network

Non è chiaro se la destinataria della missiva sia stata rintracciata, ciò che si sa è che il post di Cristina in cui racconta quanto accaduto ha fatto sognare molti utenti di Facebook.

Scatenando commenti e condivisioni di gente che ha apprezzato il romanticismo del mittente. La proprietaria dell’automobile sbagliata ha, così, provato a sfruttare i social network in maniera costruttiva, cercando di unire i due presunti innamorati. Anche Udine Today ha condiviso la storia sulle proprie pagine per aiutare nella ricerca.

Lo scorso febbraio, proprio nel giorno di San Valentino, a un poliziotto era successa una cosa del genere.

L’agente aveva provato, tramite Facebook, a trovare la destinataria di una poesia d’amore contenuta in una bottiglia e affidata al mare. Anche in quel caso il romanticissimo gesto aveva affascinato e commosso molti utenti del social network che avevano condiviso il post per trovare “Pina”.