Ambulanza

Tragedia all’istituto “Genovesi – Da Vinci” di Salerno, dove una studentessa di 16 anni è morta dopo essere stata colta da un malore in classe. Secondo la prima ricostruzione dell’accaduto, riportata da Adnkronos, la ragazza sarebbe svenuta mentre era alla lavagna finendo per battere la testa contro la cattedra e i tentativi di soccorso si sono rivelati vani.

Studentessa muore in classe

Una terribile notizia si è imposta tra le cronache campane: una studentessa 16enne è deceduta dopo un malore che l’avrebbe colpita in classe, mentre era alla lavagna.

Secondo quanto emerso a margine della tragedia, la ragazza sarebbe svenuta e avrebbe battuto la testa sulla cattedra, davanti all’insegnante e ai compagni.

Circostanza che, stando alla prima ricostruzione, potrebbe esserle stata fatale.

Sul posto il personale sanitario del Saut, che ha proceduto alle prime operazioni di soccorso alla minorenne, allieva di una terza classe dell’Istituto “Genovesi – Da Vinci” di Salerno.

Shock nell’Istituto di Salerno

Secondo quanto riportato da Salerno Today, il preside dell’Istituto salernitano, Nicola Annunziata, avrebbe così rappresentato lo shock che ha colpito la scuola per la morte della 16enne: “Siamo tutti sconvolti“.

Sul decesso della studentessa, originaria di San Mango, sarebbero in corso indagini della Squadra mobile di Salerno.

Sul posto Polizia scientifica e carabinieri, intervenuti per i rilievi di rito. Gli inquirenti avrebbero raccolto le testimonianze dell’insegnante e degli alunni presenti al momento dell’accaduto, e nelle prossime ore potrebbe essere disposta l’autopsia.

Nel maggio scorso, un dramma simile aveva colpito una 14enne del Trevigiano, morta dopo giorni di agonia in seguito a un malore a scuola. La giovane frequentava la scuola “Steiner Waldorf” di Treviso, e avrebbe accusato un forte capogiro prima di essere trasportata all’ospedale Ca’ Foncello. Poco dopo, si è scoperto che la causa del malessere accusato durante l’ora di lezione era un tumore al cervello, malattia che non le ha dato scampo.