alessandro cecchi paone

Alessandro Cecchi Paone esprime alcune opinioni personali all’interno della sua rubrica nella rivista Nuovo Tv. Tra queste, anche quelle sul ruolo televisivo di Alba Parietti degli ultimi anni e sulla rivoluzione di contenuti della tv di oggi, che a suo dire è diventata un prodotto industriale di consumo e non più un prodotto di qualità.

La Parietti messa in panchina?

Sulla sua rubrica all’interno di Nuovo Tv, Alessandro Cecchi Paone non le manda a dire. Nell’ultimo numero parla dei molti vip della televisione “passata” che si ritrovano ad accontentarsi di ruoli come opinionisti.

Una di questi è Alba Parietti, che vediamo spesso in tv a commentare da casi di politica a quelli di cronaca e gossip.

Secondo l’ex conduttore “Non è l’unica stella in panchina. Secondo me la Tv attuale è inadatta a personalità come la sua, una personalità imprevedibile e forte”.

Insomma: la personalità di Alba sarebbe troppo dirompente alla conduzione di un programma attuale.

Inoltre ne approfitta per criticare l’uso massiccio di format internazionali a discapito del talento degli autori italiani. “Adesso in Tv contano la disciplina e la scrittura, non più la creatività.

È l’epoca dei prodotti industriali rispetto a quelli autorialiafferma Cecchi Paone.

Alba e l’attacco ad Aida Nizar: “Gallina che starnazza”

Alba Parietti non è però l’unica vip “messa in panchina” dalla tv odierna. Molti vip devono scegliere il ruolo di opinionisti per assicurarsi un posto in televisione, e ne possiamo vedere parecchi all’interno delle trasmissioni di Barbara d’Urso che si occupa spesso di vip caduti in miseria.

Proprio nella scorsa puntata di Live non è la d’Urso, Alba Parietti ricopriva il ruolo di “sfidante” di Giorgia Meloni nel segmento delle “5 sfere”.

Nell’ultimo post di Instagram la showgirl ha voluto però polemizzare sulla presenza invasiva di Aida Nizar, a suo dire “una gallina che starnazzava tutto il tempo e che non ha permesso un confronto costruttivo su diversi temi come immigrazione, sicurezza e suicidio assistito con la leader di Fratelli d’Italia.

Visualizza questo post su Instagram

Ho grandissimo rispetto di persone , donne soprattutto che fanno politica seriamente, con idee opposte alle mie ma per passione come @giorgiameloni e mi è spiaciuto questa sera non poter interagire in un dibattito alto con lei su temi importanti, come la sicurezza, l’immigrazione , il fine vita il suicidio assistito, le carceri i suicidi e le sue condizioni il fascismo , i fatti di Trieste ecc, avevo molta voglia di confrontarmi con lei e credo fosse reciproco. Come lo è il rispetto per le carriere e devo dire lo ha anche detto. Peccato davvero , ci fosse un rumore inutile e fastidioso di blatera invasiva che ha impedito che un dibattito che poteva essere un ‘occasione di dialogo molto interessante , diventasse a causa di una gallina che starnazzava tutto il tempo , interrompendo senza argomenti ne rispetto con frasi e argomenti insulsi tutti gli astanti , cercando di offendere con argomenti autoreferenziali veramente stupidi , un’occasione buttata via. Peccato sara per la prossima. Spero ci rincontreremo e che ci siano altre occasioni per dibattere di temi che interessino l’intera popolazione . Mah…… comunque ci abbiamo provato . Grazie a @giorgiameloni che spero di rincontrare in altri dibattiti e @carmelitadursofficial per l’opportunità, ma per il futuro le consiglierei , se i temi sono importanti e seri sta Aida , sarebbe meglio la mettesse in un sarcofago …. chiuso ……possibilmente…. imbalsamata

Un post condiviso da Alba Parietti Officialpage (@albaparietti) in data: