Ambulanza Immagine di repertorio

Un bimbo di 8 anni è stato investito questo pomeriggio a Milano mentre attraversava le strisce pedonali. È stato portato d’urgenza all’ospedale Niguarda e le sue condizioni sarebbero gravissime. Non sono ancora chiari la dinamica dell’incidente, se il bambino fosse solo e diversi altri dettagli sui quali carabinieri e polizia locale stanno indagando.

Investito sulle strisce pedonali

Questo pomeriggio, un bambino di 8 anni stava attraversando la strada sulle strisce pedonali a Cologno Monzese, nella periferia settentrionale di Milano. A riportare la notizia è l’Agi. Il piccolo si trovava in viale Lombardia intorno alle 17, quando un automobilista l’ha investito.

Sul Corriere della Sera si legge che, secondo quanto emerso finora, il conducente dell’auto sarebbe un 21enne. Una prima dinamica dell’incidente è stata ricostruita: il piccolo avrebbe sbattuto sul parabrezza della vettura e poi sarebbe stato scaraventato a 10 metri di distanza.

Il bimbo di 8 anni in coma

Sul posto sono giunti i soccorritori del 118, la polizia locale e i carabinieri. Stando a quanto riferito dai soccorritori, non si sta indagando per omissione di soccorso, ciò fa pensare che il guidatore si sia fermato.

E, anzi, il Corriere riporta che, dopo l’accaduto, ha accusato un malore. Intanto il piccolo è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Niguarda, dove è giunto in coma. Nella struttura del capoluogo lombardo, i medici hanno subito portato il bambino in sala operatoria per traumi cerebrali.

Un altro brutto incidente in Piemonte

Nella giornata di oggi, purtroppo, è accaduto un altro brutto incidente che ha travolto diversi bambini. Davanti a un asilo nido di Chieri un’auto parcheggiata in salita ha iniziato a muoversi senza che ci fosse il conducente dentro.

Nella discesa ha travolto 3 bambini piccoli che sono stati soccorsi immediatamente. Le loro condizioni sarebbero uno in codice giallo, uno in codice verde e, il più grave di tutti è ricoverato in codice rosso. Sembra che abbia riportato un politrauma e diverse lesioni in zone cruciali come cranio, addome e torace, la sua prognosi rimane riservata.