Manuel Bortuzzo

È arrivata la sentenza nel caso di Manuel Bortuzzo. Per Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano il giudice ha deciso una sentenza a 16 anni. Per loro il pm Elena Neri aveva chiesto 20 anni di carcere.

Condannati Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano

Manuel Bortuzzo venne colpito alla schiena da un proiettile lo scorso febbraio scorso all’Axa, dopo giorni in ospedale ora l’atleta vive su una sedia a rotelle. Dopo il fatto Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano avevano scelto il rito abbreviato. Martinelli aveva raccontato agli agenti di aver sparato, mentre Bazzano guidava il motorino sul quale erano arrivati e poi fuggiti. In tutto spararono tre colpi da distanza ravvicinata verso Manuel e la fidanzata che insieme stavano comprando delle sigarette a un distributore automatico.

Il giudice oggi ha confermato la premeditazione, ma non ha accettato l’aggravante per futili motivi. La condanna è quinti a 16 anni, oltre questo è stato decisa una provvisionale di 300 mila euro per Manuel Bortuzzo. “Franco Bortuzzo ha reagito con la stessa dignità propria del figlio“, ha raccontato l’avvocato della famiglia a SkyTg24.

Le parole di Manuel Bortuzzo

Solo qualche mese fa era stato ospite a Domenica In, dove aveva raccontato come stavano andando le cose: “Piano piano mi sto riprendendo le cose che mi appartenevano“.

Di quel 3 febbraio, Manuel ricorda poco: “Ero convinto di essere rimasto in piedi a tenermi la schiena dopo il colpo e invece no, sono caduto come un sacco di patate”. In quei giorni in ospedale era difficile anche pensare con lucidità: “Ho pensato a tutto e di più, non ci credevo neanche io. Adesso è finito tutto così neanche a 20 anni. Erano troppe cose a cui pensare e poi avevo Martina di fianco e ho pensato che doveva sapere cosa provavo”.