Monica Bellucci in primo piano

Monica Bellucci parla del rapporto tra il cinema americano e quello italiano, e ringrazia il fatto di essere italiana perché all’estero viene apprezzata per quello. La diva italiana, molto conosciuta anche al di fuori dei nostri confini, sta affrontando un nuovo capitolo della sua carriera, con la fine di una storia d’amore e gli impegni cinematografici.

Le lodi al cinema italiano

Ha avuto molto rilievo in queste ultime ore l’accordo raggiunto tra l’Academy Museum of Motion Pictures e l’Istituto Luce – Cinecittà, che è diventato ufficialmente un suo Founding Supporter.

Proprio in merito a ciò anche la diva italiana Monica Bellucci ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito Adnkronos: “L’Italia è fondamentale per il cinema mondiale, perché il cinema italiano con Fellini, Rossellini, Visconti, De Sica, rappresenta l’ispirazione per il cinema di tutto il mondo“. Sempre la Bellucci: “Per il fatto di essere un’attrice italiana all’estero mi sento sempre circondata da molto affetto, ed è sempre bello quando arrivo in paesi così lontani poter comunicare con il mondo intero grazie ai film che fa. Questa relationship tra Italia e Hollywood è completamente nuova e questo museo che sarà creato per riconoscere il cinema italiano ci deve far sentire ancora più orgogliosi di essere italiani“.

I progetti futuri per la diva

Dopo il lungo matrimonio con l’attore francese Vincent Cassel, terminato nel 2013, e la breve relazione con lo scultore Nicolas Lefebvre, durata solo 1 anno, Monica Bellucci è ora single ma sembra pronta a rimettersi in gioco in campo lavorativo.

Dopo i grandi successi che ha ottenuto a livello internazionale con i film Malena di Giuseppe Tornatore e in 007 Spectre, la Bellucci tornerà come protagonista nella serie tv Radical Eye – The Life and Times of Tina Modotti.

Nel telefilm, della durata di 6 puntate per la regia di Edoardo De Angelis, la donna vestirà i panni della fotografa italiana, una delle più controverse figure della fotografia del XX secolo e attivista politica.