Paolo Bonolis

Paolo Bonolis tornerà a dicembre con Avanti un altro. Il condutture ha recentemente parlato in un’intervista del suo libro dal titolo Perché parlavo da solo, un’autobiografia dove emerge un lato che non è solito mostrare in televisione.  

L’infanzia e il lato nascosto del suo carattere

E’ uno dei volti più amati della televisione italiana e ora ha deciso di mettere nero su bianco la sua vita. Stiamo parlando di Paolo Bonolis, il celebre conduttore di tanti programmi di successo come Ciao Darwin che in un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni svela perché ha deciso di scrivere un’autobiografia.

Il titolo Perché parlavo da solo è nato dalla sua abitudine a parlare ad alta voce nei momenti di riflessione, quasi come una terapia.

Bonolis ha raccontato dei suoi genitori, della sua infanzia a Roma. E da loro ha appreso un grande insegnamento: “Ho imparato che non esiste “la” felicità, ma di volta in volta c’è la dose giusta di soddisfazione. Quando succede bisogna farci caso” sono state le sue parole. 

Inoltre, il conduttore ha parlato del suo carattere che in tv lo fa apparire in un modo diverso rispetto a come sia in realtà. Nel piccolo schermo ha una maschera ed emerge il suo aspetto burlone e al tempo stesso cinico.

Il cinismo lo ha aiutato spesso a difendersi dalle delusioni e Bonolis si augura che anche i suoi figli possano usarlo nella loro vita per lo stesso motivo. 

Gli incontri importanti della sua carriera

Nell’intervista, Paolo Bonolis ha ricordato anche molte delle persone che ha incontrato nella sua carriera. Ad esempio, Corrado, che fu autore di Tira & Molla e con cui si scontrò per il diverso modo di fare la conduzione del game show. “Quando Corrado mi diede ragione fu un momento importante”, ha chiosato Bonolis. Il conduttore ha parlato anche dei battibecchi con Mike Bongiorno, che lo ospitò una volta in una puntata speciale de La ruota della fortuna e che sbagliò ripetutamente il suo cognome.

L’aneddoto più curioso, però, riguarda senza dubbio l’incontro con Freddy Mercury: “Lo incontrai a 25 anni a una cena a Londra. Iniziammo a chiacchierare. Dopo un po’ capii che avrebbe voluto che andassimo da qualche altra parte. Io misi subito le cose in chiaro” ha rivelato il conduttore, che declinò l’invito del cantante.