Kikò Nalli

Dopo l’aggressione subita da Lorella Boccia e Niccolò Presta, di queste ore la notizia che a finire in ospedale è stato Kikò Nalli. L’hair stylist sul suo profilo Instagram ha voluto raccontare quanto subito quest’oggi e che lo ha costretto ad una visita immediata al pronto soccorso.

Kikò Nalli aggredito per strada

Ecco, questo è quello che succede alle persone che si fanno i cavoli propri, che lavorano, che non rompono i cogl***i a nessuno” tuona Kikò Nalli, l’ex di Tina Cipollari che nelle sue storie di Instagram ha raccontato la terribile aggressione di cui è stato vittima oggi.

Mi hanno spaccato in testa qualcosa non so se una catena o un sasso – racconta Nalli – Solamente perché mi stavo facendo delle foto con delle ragazzine. Hanno aspettato che andassero via queste ragazze per arrivare con uno scooter, darmi una catenata, una sassata non lo so, insultandomi, dicendomi non so quante brutte frasi nei confronti miei, di Barbara d’Urso perché ero lì“.

La denuncia in polizia e la visita al pronto soccorso

Il racconto entra nel dettaglio e viene girato da Kikò mentre si trova appena fuori il pronto soccorso: “Praticamente mi hanno dato questa botta e io non ci ho capito niente per vari secondi e sono scappati con lo scooter e gli infami hanno coperto anche la targa.

Magari fatevi vedere se avete le palle“, esplode l’hair stylist. “Adesso sono qui che devo fare la tac alla testa perché la botta è stata abbastanza forte“. Immediatamente dopo Nalli si è recato dalla Polizia per denunciare il tutto: “Sto uscendo dalla Polizia. Ho fatto anche la denuncia ovviamente a gente irriconoscibile, vediamo quello che succede“.

Ovviamente Nalli è conscio che quanto subito avrebbe potuto provocargli dei danni ben peggiori di quelli riportati e ci tiene a tranquillare i fan che in queste ore si sono preoccupati per lui. Secondo quanto ricostruito dall’hair stylist, a provocare questa violenta reazione da parte di ignoti sarebbero state proprio quelle foto che Nalli si stava scattando insieme alle ragazzine.

Ho un trauma cranico

Nelle storie successive Nalli ha voluto rasserenare i follower: “Ho un trauma cranico e escoriazioni con sangue ma niente di importante.

Ho la testa dura, sono tornato a sorridere e speriamo che queste persone che hanno questo odiano magari si facciano avanti e magari chiedano scusa, io li aspetto“.