Non solo ha abusato della damigella della moglie 2 giorni prima del matrimonio. La coppia ha celebrato le nozze nonostante tutto. Pare poi abbia confessato la violenza alla polizia (Immagine di repertorio)

Daniel J. Carney, un uomo di 28 anni, deve affrontare in tribunale un’accusa di violenza sessuale ai danni della damigella amica di sua moglie. Il 28enne, infatti, pare abbia assalito la damigella a soli 2 giorni da quello delle sue nozze, che si son celebrate nonostante tutto. L’assurda vicenda è accaduta in Pennsylvania, negli Stati Uniti. Un caso analogo, sempre negli States, è avvenuto lo scorso febbraio.

Ha abusato di lei mentre era incosciente

Stando ai documenti in mano agli inquirenti della città di Stroudsbourg, visionati da BuzzFeed News, Daniel J.

Carney avrebbe aggredito la damigella contro il suo consenso, mentre questa era incosciente. La vittima, di 29 anni, ha denunciato subito l’accaduto risalente al 30 agosto scorso, solamente 2 giorni prima delle nozze del suo assalitore. Durante la festa prematrimoniale tenutasi nel lussuoso resort Shawnee Inn a Smithfield Township, gli invitati della coppia avrebbero bevuto molto. Il futuro sposo avrebbe quindi abusato di lei in uno stato di incoscienza dovuto all’ubriachezza della 29enne. La ragazza ha raccontato alla polizia di essere svenuta più volte a causa dell’alcol, e di essersi poi risvegliata nuda nello spogliatoio del resort con Carney sopra di lei, intento a palpeggiarla.

Le nozze si son svolte nonostante tutto

La futura sposa e un’altra damigella sarebbero entrate all’interno dello spogliatoio, trovandosi davanti alla scena. La sposa avrebbe urlato contro il suo uomo, e da lì sarebbe nata una violenta lite. Il giorno successivo la damigella ha denunciato la violenza alla polizia e allo staff dell’ospedale dove si è recata per accertamenti medici. Carney, interrogato dai poliziotti, ha inizialmente detto di esser stato seguito nello spogliatoio dalla damigella.

Poi avrebbe cambiato versione, ammettendo tutto. BuzzFeed News rivela inoltre che, dalle telecamere di sorveglianza del resort, si vedrebbe Carney spingere la donna, instabile a causa dell’ubriachezza, dentro lo spogliatoio. Pochi minuti dopo sarebbe entrata la sua fidanzata. Il 1° settembre la coppia ha comunque celebrato le nozze. Inoltre, sarebbe emersa dalle carte della polizia una telefonata chiave. Il giorno dopo il matrimonio, Carney avrebbe chiamato la damigella per scusarsi, confessando di averla aggredita sessualmente. L’udienza preliminare dovrebbe avvenire a breve.