condanna passaparola

Mediaset è finita nei guai: l’emittente televisiva è infatti stata condannata per plagio al risarcimento di 15 milioni di euro nei confronti dell’emittente britannica Itv, che a quanto pare deterrebbe i diritti del programma Passaparola. Il celebre programma di Gerry Scotti, questa volta, finisce sulle prime pagine per una brutta notizia.

Condannati per la versione spagnola

Da 13 anni Passaparola fa la storia della tv italiana, ma a quanto pare l’idea del programma non è farina del sacco di Mediaset. Pare infatti che ad inventare il gioco sia stata itv con il programma The Alphabet Game. Itv ha chiesto i diritti d’autore che non sarebbero mai stati pagati i diritti d’autore e il tribunale ha condannato l’emittente italiana a risarcire Itv.

La causa, in verità, riguarderebbe non la versione italiana del programma: pare infatti che ad essere portata in causa sia stata la versione spagnola del programma (Pasapalabra) che viene comunque mandata in onda, nel palinsesto spagnolo, prodotta e gestita da Mediaset. La questione è infatti legata al fatto che la versione spagnola non si distanziava abbastanza, nelle sue caratteristiche intrinseche, a The Alphabet Game.

Un programma che ha fatto la storia

Passaparola è andato in onda dal 1999 al 2008: è stato uno dei primi game show all’italiana ed ha aperto la strada dei concorsi.

Gerry Scotti è stato unico conduttore per tutta la durata del programma, affiancato dalle letterine, delle “assistenti” in abiti succinti che presentavano le varie fasi del gioco con semplici balletti. Molte di loro sono poi rimaste nel mondo televisivo, come Ilary Blasi, Silvia Toffanin e altre.