lorella cuccarini e alberto matano

Dei battibecchi tra Lorella Cuccarini e Heather Parisi si è parlato tanto in passato, ma anche di recente, l’ultimo risale a questa estate ed è un commento della ballerina agli ascolti bassi di Grand Tour, programma condotto da Lorella Cuccarini. L’argomento ora è tornato “pericolosamente”, dopo che ieri a La vita in diretta la conduttrice ha cantato un pezzo di Fantastico interpretato dalla ballerina ma che vede tra gli autori anche il marito di Lorella Cuccarini, Silvio Testi. A far notare la cosa alla conduttrice è stato proprio l’altro timoniere della trasmissione, Alberto Matano.

Il tributo a Fantastico

Fantastico è stato uno dei varietà televisivi di maggiore successo della televisione italiana, un programma che ha in qualche modo fatto la storia.

Memo Remigi, Manlio Dovì e Marina Perzy ricordano insieme a Lorella Cuccarini e Alberto Matano la trasmissione, che, come ricorda la presentatrice, in questi giorni compie 40 anni. La vita in diretta ospita 3 dei protagonisti più iconici del varietà per omaggiare il successo del programma della Rai che ha visto a realizzazione di ben 13 edizioni.

Tra i protagonisti della trasmissione cult, tra gli altri, anche nomi del calibro di Pippo Baudo e Raffaella Carrà. Ma altre protagoniste della trasmissione erano anche Heather Parisi e Lorella Cuccarini.

Quest’ultima ha interpretato un brano che cantava proprio la sua “rivale”, forse senza volerlo o forse consapevolmente, visto che tra gli autori del brano figura anche suo marito, Silvio Testi.

Alberto Matano: “Questa canzone è di Heather Parisi

Durante il tributo a Fantastico, Lorella Cuccarini ha intonato il brano musicale Crilù scatenando la reazione di Alberto Matano che ha detto: “Aspetta un attimo, Lorella, adesso voglio dire: io mi ricordo bene, e se mi ricordo bene, questa canzone è di Heather Parisi“. Non si è fatta attendere la replica della presentatrice che ha immediatamente chiarito: “Sì, ho capito, ma è anche di mio marito e quindi siccome rimane in famiglia, non ho capito perché non la posso cantare“.

Poi, rivolgendosi direttamente al collega ha detto: “Ma guarda che sei strano eh..!“. Non resta che attendere eventuali “risposte”.

*Immagine in alto: fotogramma La vita in diretta