Paolo Brosio e la scrittura automatica

Ci sono miracoli e miracoli. E tra i fenomeni inspiegabili che qualcuno può attribuire alla fede verso un’entità superiore o sovrannaturale è bene fare un distinguo. Lo sa bene Paolo Brosio che, nel corso dell’ultima puntata di Live – Non è la d’Urso, si è scagliato contro una madre che diceva di comunicare con il figlio deceduto, ammonendola piuttosto duramente e senza mezzi termini.

L’allarme di Paolo Brosio

Siamo all’interno di uno spazio che il programma di Barbara d’Urso ha dedicato alle connessioni di alcuni vip con l’aldilà. In questo frangente, Stefania Gatti – moglie dell’ex componente dei Ricchi e Poveri, Franco – ha dichiarato di utilizzare la scrittura automatica, un fenomeno che le permette di scrivere delle parole, in uno stato di parziale incoscienza, come se queste le fossero dettate dal figlio Alessio, scomparso a soli 23 anni.

Brosio, che ha dichiarato invece anni fa di aver ricevuto una sorta di messaggio da parte della Madonna, si è scagliato con un certo assolutismo verso questo fenomeno: “Con tutto il rispetto, il dolore, la sofferenza per la morte di un figlio, ma la dottrina cattolica esclude in maniera totale la comunicazione attraverso la scrittura automatica perché sfiora l’esoterismo”. Brosio, con tono severo, ha poi potenziato la sua affermazione: “Non c’è comunicazione, è una situazione assolutamente negativa”.

Paolo Brosio
Paolo Brosio a Domenica Live

“Pericolosa, crea angoscia”

Le dichiarazioni di Brosio hanno suscitato una neanche troppo velata indignazione tra gli ospiti presenti, compresa l’attrice Marina Giulia Cavalli che ha parlato di “dono” e della necessità – assolutamente non giudicabile – di mantenere un legame con le persone care che non ci sono più. Ma Brosio è rimasto irremovibile: “La scrittura automatica è esoterismo puro, è pericolosissimo, crea angoscia. C’è uno psicologo, la scienza e la fede vanno di pari passo, il dolore è forte quando manca una persona, ma è giusto andare da uno psicologo”.

Paolo Brosio
Paolo Brosio all’Isola dei Famosi