donna uccisa con coltello

È di queste ore la notizia che Mohamed Safi, il tunisino che ha cercato di sgozzare la compagna, sfregiandola con del vetro di bottiglia, ha tentato il suicidio in carcere. L’efferata violenza è avvenuta nella notte tra venerdì e sabato a Torino nel cuore del quartiere noto come Barriera di Milano.

Mohamed Safi ha tentato il suicidio

Secondo quanto riferito da Ansa, l’uomo, un tunisino di 36 anni che ha già scontato una pena per aver ucciso l’ex nel 2008, ha provato ad impiccarsi usando un camice monouso e alcuni brandelli di garza. Lo ha fatto nella sua cella, ma il pronto intervento degli agenti di polizia penitenziaria e dei sanitari hanno impedito il peggio.

L’uomo ora si trova ricoverato nel reparto psichiatrico dell’ospedale Molinette di Torino.

Secondo quanto si apprende, dietro il gesto ci sarebbe il rifiuto alla richiesta di una sigaretta.