segnaletica del pronto soccorso

Una storia drammatica che ha stretto attorno alla famiglia della 39enne tutta l’equipe di medici che in questi giorni l’ha assistita cercando di sventare una tragedia che purtroppo si è concretizzata. È morta infatti la donna che durante la gravidanza ha scoperto di avere un tumore al seno con metastasi diffuse che le ha dato il tempo di mettere al mondo il figlio ma non di crescerlo.

Scopre durante la gravidanza un tumore al seno

Era il 17 ottobre scorso quando le condizioni cliniche della donna, una 39enne di origine africane, iniziavano drammaticamente a peggiorare. Il motivo? Una diagnosi nefasta: alla donna infatti era stato riscontrato, proprio a gravidanza già inoltrata, un tumore al seno.

Durante il ricovero nell’ospedale di Treviso dovuto ad alcune complicazioni, come si apprende da Il Corriere Adriatico, la sua situazione di salute è peggiorata.

Muore dopo aver dato alla luce il figlio

I medici dell’ospedale Ca’ Focello di Treviso hanno fatto il possibile, ricoverando la donna nell’Unità Operativa di Ostetricia-Ginecologia e optando per un cesareo. Purtroppo però, una volta messo al mondo il figlio, per la donna non c’è stata possibilità di sopravvivenza. Il quadro clinico, come evidenziato dalla fonte, si è presentato fin da subito molto grave e in peggioramento, motivo per cui era stata trasferita in Rianimazione.

Di fronte alla situazione così critica, la decisione dei medici di praticarle il cesareo per salvare il figlio che una volta nato è stato ricoverato in Patologia Neonatale.

Una storia clinica e personale che ha travolto l’intera equipe medica che si è stretta attorno al dolore della famiglia della 39enne e attorno al piccolo, tristemente orfano di madre. Con calore e affetto, i medici che hanno seguito la donna negli ultimi momenti di vita hanno voluto rendere omaggio al coraggio e all’amore della 39enne.