volante carabinieri in strada di notte con lampeggiante acceso

Sarebbe stato fermato dai carabinieri Cristoforo Aghiler, l’uomo di 36 anni sospettato per l’omicidio della madre della sua ex fidanzata, Filomena Bruno, una donna di 53 anni. A riferirlo è Ansa, l’uomo sarebbe stato fermato a Carapelle, piccolo comune nei pressi di Orta Nova, dove si sarebbe verificato l’omicidio, in provincia di Foggia.

Il fermo di Cristoforo Aghiler

I militari dell’Arma sarebbero riusciti a fermare Cristoforo Aghiler, uomo di 36 anni sospettato per l’omicidio di quella che era la madre della sua ex, avvenuto ieri.

Pare che l’uomo avesse minacciato con una pistola l’ex suocera 53enne, Filomena Bruno, in un locale pubblico.

Dopo l’accaduto, la donna avrebbe riferito ai carabinieri l’episodio e sarebbe stata invitata dai militari ad allontanarsi da casa sua. Sembra che la 53enne si fosse recata ieri a casa sua per recuperare alcuni effetti personali e lì avrebbe trovato la morte.

Infatti, pare che il suo assassino l’abbia sorpresa all’interno dell’abitazione e l’abbia colpita sferrandole due coltellate al cuore, uccidendola. Da ieri, pare che il 36enne fosse ricercato per chiarire la sua posizione rispetto all’omicidio.

Il ritrovamento del coltello

Questa mattina, sarebbe stata ritrovata l’arma del delitto, il coltello con cui sarebbero state sferrate le coltellate che hanno ucciso Filomena Bruno.

L’uomo fermato, Cristoforo Aghiler, sarebbe evaso dai domiciliari pochi tempo fa per fuggire in Germania insieme alla sua ex fidanzata.

Stando a quanto riferisce Ansa, condividendo la quotidianità, la figlia della donna di 53 anni uccisa a Orta Nova si sarebbe accorta dell’atteggiamento violento dell’uomo. Si sarebbe quindi confidata con alcuni familiari che le avrebbero consigliato di rientrare in Italia.

Una volta tornata, l’ex fidanzata del 36enne avrebbe trovato rifugio da alcuni parenti che vivrebbero lontano da Orta Nova. Pare che l’uomo fosse ritornato in Italia per ottenere informazioni inerenti alla sua ex fidanzata. Spetterà agli inquirenti chiarire le circostanze dell’omicidio di Filomena Bruno e la posizione dell’uomo di 36 anni.