getty fire los angeles

La California sta bruciando, come non è mai accaduto. Il governatore della California, Gavin Newsom, ha dichiarato lo stato di emergenza ed è stato diffuso l’allarme rosso estremo: una circostanza mai avvenuta in precedenza.

Si parla di 200mila evacuazioni, blackout diffusi e danni enormi. Per fortuna, per ora non ci sarebbero vittime grazie anche allo strenuo lavoro di 4500 vigili del fuoco che stanno lavorando senza sosta.

Il Getty Fire sta minacciando la città

Gli allarmi sono stati diramati nella zona delle Contee di Los Angeles, Ventura e San Bernardino. Il Sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti, ha fatto sapere attraverso il suo canale Twitter ufficiale che oggi alcune scuole saranno probabilmente riaperte e che il Getty Fire che sta mettendo in evidente crisi la città è stato contenuto all’incirca al 15%.

 

Uno dei problemi è il vento fortissimo, come ha dichiarato proprio Garcetti: “Il #GettyFire (nella zona del Getty Museum) è contenuto al 15%. Venti forti e bassa umidità sono attesi stanotte e domani. Dato ciò, gli ordini di evacuazione rimangono invariati”.

Evacuate anche le ville dei vip

Nella zona di Los Angeles dove si trovano le ville dei vip di Hollywood la situazione è egualmente complessa. A dover abbandonare la loro dimora sono, tra gli altri LeBron James e l’attore ed ex governatore Arnold Schwarzenegger, che attraverso i social aveva diramato un consiglio ai suoi concittadini: “Se ti trovi in una delle zone di evacuazione, non essere sciocco.

Abbandonala. In questo momento sono grato di avere i migliori vigili del fuoco del mondo, i veri eroi che corrono rischi per proteggerci”.

(Immagine in alto: Twitter/Prunovineyard)