volante dei carabinieri

Straziante quanto accaduto ieri pomeriggio ad Aosta, nella zona dell’area verde di Gressan. Secondo quanto confermato da Ansa, i Vigili del Fuoco hanno tentato in tutti i modi di dissuadere dall’idea di darsi fuoco un cittadino di 42 anni, un artigiano edile, ma i soccorsi nulla hanno potuto contro l’intento dell’uomo.

Ha crediti per migliaia di euro, artigiano sì da fuoco

Già alcune sere fa, proprio il 42enne aveva manifestato il suo disagio e i suoi problemi ai carabinieri. Aveva raccontato a loro di aver terminato diversi lavori e di non essere stato pagato per questi. Crediti mai riscossi che lo avrebbero costretto ad una crisi economica.

Poi ieri mattina, l’allarme lanciato dalla moglie a conoscenza del malessere del 42enne che aveva fatto perdere le sue tracce.

Carabiniere si getta nel fuoco per salvarlo

Scattata la denuncia di scomparsa, i militari si sono immediatamente messi all’opera finalizzata a ritrovarlo con la paura che nel tempo trascorso l’uomo avrebbe potuto commettere malsani gesti. Dopo numerose ricerche, l’uomo è stato intercettato a Gressan, vicino al viadotto autostradale della A5. Dapprima la minaccia dell’uomo di darsi fuoco, poi il tentativo dei carabinieri di fermarlo, dissuaderlo dall’idea di farsi del male.

42enne ricoverato in gravi condizioni

Nessuna parola ha però scalzato l’idea dal 42enne che di fronte ai militari ha deciso di darsi fuoco.

Una scena agghiacciante avvenuta sotto gli occhi dei soccorritori e delle forze dell’ordine. Come riporta Ansa, il comandante dei Carabinieri della Compagnia di Aosta non ci ha pensato due volte di fronte al rogo prima di gettarsi sull’uomo, cercando di salvarlo. Un gesto che gli è costato bruciature e contusioni. Intervenuti i Vigili del Fuoco e un’ambulanza, il 42enne è stato velocemente trasferito in ospedale che risulta ricoverato in ospedale e in prognosi riservata proprio per le ustioni provocate dalle fiamme.

Non filtrano al momento ulteriori informazioni circa le sue condizioni parse subito gravi.