al Baghdadi

L’Isis ha confermato la morte di Abu Bakr al-Baghdadi e annunciato il nome del successore alla guida del Califfato nero. Al-Furqan, organo di propaganda dello Stato Islamico, ha diffuso via radio un messaggio del nuovo leader dell’organizzazione Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi. La notizia giunge giorni dopo il raid degli Stati Uniti nel nord della Siria in cui al-Baghdadi è stato ucciso.

Isis, al-Qurayshi è il nuovo leader

Poco si sa del nuovo portavoce dello Stato Islamico, il cui nome non era tra quelli circolati nei giorni successivi al raid americano, come riporta The Guardian. Il cognome al-Qurayshi suggerirebbe la pretesa discendenza dal Profeta Maometto, come era il caso dello stesso al-Baghdadi, un modo per avere legittimazione.

Al Jazeera sottolinea come spesso il nome assunto dai guerriglieri dell’Isis sia riferito al lignaggio e alla tribù di appartenenza. “Quraysh” è infatti il nome della tribù a cui apparteneva Maometto e che governava la Mecca durante il VII secolo.

L’annuncio e le minacce all’Occidente

È lo stesso al-Qurayshi a chiedere ai fedeli del Califfato di giurare fedeltà al nuovo leader e di seguire il volere di al-Baghdadi. Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi, durante il suo discorso radio, ha inoltre lanciato minacce contro gli Stati Uniti.

America, non capisci che lo Stato Islamico è adesso alle porte dell’Europa e dell’Africa Occidentale? Si estende da Est a Ovest“, ha dichiarato, “Non vedete che siete diventati fonte di risa per il mondo? Il vostro destino è controllato da un vecchio stolto che va a dormire con un’opinione e si sveglia con un’altra. Non celebrate e non siate arroganti“.

Rilasciato il filmato della morte di al-Baghdadi

Nelle scorse ore il Pentagono, tramite l’account Twitter dello U.S. Central Command, ha rilasciato un filmato dell’attacco al compound in cui era nascosto al-Baghdadi. Durante il blitz è morto anche Abu al-Hassan al-Muhajir, portavoce del gruppo terroristico e braccio destro di al-Baghdadi.