Silvio Berlusconi in primo piano

C’è fermento in casa Berlusconi e a confermarlo è stato AdnKronos che non indietreggia a parlare di “realtà” già esistente. Secondo quanto riportato dall’agenzia stampa, l’idea è diventata progetto e dal progetto si sarebbe anche già passati all’ufficializzazione: cos’è Altra Italia, la nuova “creatura politica” di Silvio Berlusconi.

Silvio Berlusconi lancia Altra Italia

Secondo quanto confermato da AdnKronos, dall’intenzionalità si sarebbe già passati ai fatti e, precisamente, anche per le stanze dell’Ufficio brevetti e marchi del Mise. Silvio Berlusconi continua a progettare il suo futuro e in termini politici, non mancano le novità tanto che secondo quanto confermato dall’agenzia stampa, Berlusconi avrebbe depositato Altra Italia, non più solo uno slogan ma il brand di un nuovo movimento che sarebbe realtà dal 31 ottobre scorso.

Cos’è Altra Italia, verso nuovi orizzonti

Uno “stato federale” all’interno di Forza Italia, un progetto più piccolo all’interno del progetto madre nato non per sostituirlo ma per rafforzarlo e allargare i suoi orizzonti. Altra Italia, il chiaro riferimento ad una porzione di elettorato che più precisamente si profilerebbe con quella fetta di popolazione che ha perso la voglia di identificarsi in un partito/movimento, con un’idea politica e che soprattutto avrebbero perso la voglia di battersi tanto quanto di votare.

Il progetto “spalla” di Forza Italia

Da mesi, come riporta AdnKronos, Berlusconi avrebbe reso manifesta l’intenzione di rivolgersi a quella porzione di elettorato, riconquistandolo con un una nuova offerta che confluirebbe per l’appunto in Altra Italia. Come si legge sempre su AdnKronos, Altra Italia non subentrerà in alcun modo a Forza Italia ma si affiancherà all’insegna di una nuova sinergia.

Come si legge su Ansa, queste le parole di Silvio Berlusconi che sarebbero contenute all’interno di un libro di Bruno Vespa previsto in libreria il venturo 6 novembre: “Penso alla creazione di 2 o 3 nuclei di Altra Italia per ogni regione, prendendo anche il meglio delle liste civiche che si ispirano ai nostri valori.

Una struttura giovane che si federi con Forza Italia senza ruoli di preminenza dell’una sull’altra. Da qui potrà nascere il mio successore“.