volante della polizia

Ieri una donna è stata accoltellata su un Frecciarossa che viaggiava tra Reggio Emilia e Bologna. A colpirla un uomo, Domenico Foti, 47enne: l’aggressione avrebbe un motivo passionale. Ancora non sono chiari i dettagli, ma la donna è stata colpita con 20 coltellate. La 41enne si trova nel reparto di rianimazione dell’ospedale Maggiore di Bologna e non sarebbe in pericolo di vita, spiega Ansa.

L’aggressione a bordo del treno

La donna è stata colpita con un coltellino a serramanico a collo, a torace e alle gambe. Sembra che la lama relativamente corta abbia impedito alle ferite di essere più gravi. Domenico Foti è stato arrestato in flagranza dalla Polizia Ferroviaria ed è ora accusato di tentato omicidio.

Durante l’aggressione anche un altro passeggero è rimasto ferito, era intervenuto per cercare di difendere la donna. Foti è quindi accusato anche per le lesioni procurate all’uomo.

Le parole del legale

Il Resto del Carlino riporta le parole del legale del passeggero. L’uomo “è molto turbato per quanto è successo, ora si sta riprendendo. Mi ha raccontato che si è dovuto togliere la cinta dei pantaloni per usarla come laccio e fermare l’emorragia, visto che a bordo del treno pare non ci fosse nemmeno una cassetta del pronto soccorso.

Bisognerà verificare diverse cose e siamo in attesa di una risposta ufficiale di Trenitalia. A bordo non c’era il servizio Polfer, nonostante la lunghezza del viaggio“, ha spiegato.