Cronaca

Milano, detenuto in permesso premio accoltella un 79enne

Un uomo di 79 anni è stato accoltellato al San Raffaele di Milano da un ergastolano in permesso premio, Antonio Cianci, che nel 1979 ha ucciso tre carabinieri
polizia

Un uomo di 79 anni è stato accoltellato alla gola da un ergastolano in permesso premio nel parcheggio sotterraneo dell’ospedale San Raffaele di Milano. L’anziano è stato subito soccorso e non sarebbe in pericolo di vita. A ferirlo Antonio Cianci, condannato all’ergastolo per l’omicidio di tre carabinieri nel 1979.

Milano: ergastolano accoltella 79enne

Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, Antonio Cianci, detenuto nel carcere di Bollate, sarebbe stato in permesso premio quando ha accoltellato un 79enne.

Il movente dell’aggressione sarebbe una rapina, come hanno ipotizzato gli inquirenti. La polizia avrebbe fermato Cianci poco dopo, trovando nelle sue tasche un taglierino sporco di sangue.

Cianci, 60 anni, è stato condannato per l’omicidio di tre carabinieri che lo avevano fermato per un controllo ad un posto di blocco.

L’uomo ha ucciso il maresciallo Michele Campagnuolo, l’appuntato Pietro Lia e il carabiniere Francesco Tempini mentre gli controllavano i documenti nel 1979. Avrebbe inizialmente negato di essere l’autore dell’omicidio, ma è stato trovato colpevole e condannato all’ergastolo.

In copertina: immagine di repertorio

Potrebbe interessarti