Simona Ventura

La conduttrice Simona Ventura si è raccontata nel corso di un’intervista a F, per lanciare il suo nuovo libro. Tanti gli argomenti, che spaziano dalla carriera alla vita privata, tra la paura per il figlio e il nuovo amore con Giovanni Terzi.

Il libro Codice Ventura

La base del libro è un paragone tra i giovani d’oggi e quelli degli anni ‘80, un confronto nato soprattutto da quanto successo a suo figlio Niccolò, avuto assieme all’ex marito Stefano Bettarini. Nel 2018 il ragazzo è stato accoltellato fuori da una discoteca di Milano ed ha rischiato di morire. Un’esperienza segnante per la madre, Simona Ventura: “È stato terribile, ma oggi posso dire che quell’esperienza mi ha cambiato la vita.

Io l’ho metabolizzata così: il Signore ha voluto darmi un segnale molto forte”.
Un segnale che le ha permesso di uscire da un periodo un po’ buio per la conduttrice di La Domenica Ventura e voice over de Il Collegio: “Non avevo autostima, mi sentivo sola e non capivo perché”. Quanto successo al figlio, però, ha avuto un risvolto positivo: “Il fatto che mio figlio sia uscito miracolosamente vivo da quell’aggressione ha cambiato tutto. È stata una botta di vita pazzesca, mi ha ridato gran voglia di fare e sperimentare”.

L’amore con Giovanni Terzi

Da questa nuova linfa vitale ha ricavato, seppur inaspettatamente, un nuovo amore: “È stato una conseguenza del fatto di aver ritrovato la voglia di vivere”. Come ha già raccontato la stessa Simona Ventura, la storia con il giornalista Giovanni Terzi è iniziata per caso: “Avevo appena concluso una storia lunga, lavoravo molto e dicevo: voglio stare sola!”. Tuttavia, galeotta è stata una cena a casa di amici: “Quando meno te lo aspetti, eccolo qui l’amore più grande… Ma devo stare attenta a dirlo. Se gridi la tua felicità attiri invidia, energie negative”.

Le critiche delle donne

Sull’ultimo aspetto, Simona Ventura nell’intervista a F ha speso qualche parola in più. La conduttrice non ha parlato solo dei successi ma anche delle difficoltà e delle critiche ricevute.
Ho avuto la fortuna di stare in Tv in anni dove il mio tipo di conduzione era una cosa nuova per cui ho avuto tanto successo e potere”, ha iniziato a raccontare la conduttrice. Successo e potere, spesso, attirano però molte antipatie: “Ho prestato il fianco anche a tante cattiverie. Le donne? Sono state le peggiori con me. Una particolare cattiveria che tuttavia la Ventura non si spiega: “Non so perché, ma ho sempre fatto molta paura. E questo devo ammettere che mi dispiace proprio tanto”.