bode miller

Una nuova, doppia gioia, in casa Miller, dopo la morte della figlioletta del campione di sci avvenuta un anno e mezzo fa. Bode Miller fa nascere “personalmente” i suoi 2 gemelli in casa: l’ostetrica non ha fatto in tempo.

È stata la cosa più folle che abbia mai fatto” ha raccontato il campione di sci, pensando al momento in cui ha aiutato la moglie Morgan Beck a partorire. Miller ha poi annunciato il lieto evento sui social, presentando ufficialmente i suoi bambini.

Bode Miller “ostetrico” eccezionale

La coppia, reduce dall’immane tragedia della scomparsa della piccola Emeline, ha deciso di far nascere i gemelli nella loro casa in Montana.

Solo che quando è giunto il momento l’ostetrica contattata ha ritardato, ma i nascituri erano impazienti di arrivare. Così è stato proprio Bode Miller, improvvisatosi ostetrico, a farli nascere.

Ci hanno fatto aspettare e aspettare, facendo diventare matta la mamma” spiega il campione di sci. “La nascita è stata una delle cose più pazzesche che mi sia mai capitata. Avevamo deciso di farli nascere in casa -probabilmente difficile da raggiungere- ma nessuna delle ostetriche è arrivata in tempo. Hanno iniziato a nascere e quando finalmente sono arrivate, io e mia madre avevamo già in braccio i piccoli.

Per fortuna mia mamma ha fatto l’ostetrica ma era da più di 20 anni che non faceva nascere bambini e mai gemelli. Eravamo tranquilli ma non abbastanza pronti per far nascere due gemelli in casa senza assistenza!“.

Il post su Instagram

Bode Miller, padre per la quinta volta (o meglio dire sesta), ha fatto subito le presentazioni ufficiali. Su Instagram il campione ha pubblicato uno scatto in cui stringe i suoi gemelli tra le mani.

Non ci sono parole per momenti come questo” si legge nella didascalia che accompagna la foto. “Trenta minuti di travaglio ci hanno portato uno dei regali e delle esperienze più immensi che potevamo ricevere.

Benvenuti al mondo miei ragazzi velocissimi“.

La morte di Emeline

Sembra proprio che i gemellini siano riusciti nella difficile impresa di lenire il dolore di Bode e Morgan per la morte della piccola Emmy. La bimba, scomparsa nel giugno del 2018, aveva appena 19 mesi quando fu ritrovata annegata nella piscina di casa. Da allora la coppia ha sempre parlato della tragedia, affinché altri non provino lo stesso dolore.

Prego Dio che nessun genitore debba provare un dolore come il nostro” scriveva all’epoca la moglie Morgan Beck, distrutta dalla tragedia.