ponte crollato su un fiume

Tragedia nei pressi di Tolosa, in Francia, dove una 15enne è morta nel crollo di un ponte sospeso sul fiume Tarn. Sarebbero almeno 9 le persone ferite e due i mezzi precipitati nel corso d’acqua, un’automobile e un camion. Le immagini del disastro, rilanciate sui social, hanno fatto il giro del mondo e ora si indaga per capire l’esatta causa del terribile incidente.

Crolla un ponte, muore una 15enne

Drammatico bilancio per il crollo di un ponte sospeso a nord di Tolosa, in Francia. I media locali parlano di una vittima, una ragazza di 15 anni, e almeno 9 feriti nel terribile collasso della struttura sospesa sul fiume Tarn.

Le immagini in arrivo dal luogo del disastro sono spaventose, e secondo Le Figaro sarebbero due i mezzi precipitati nel corso d’acqua, un’auto e un camion.

Secondo le informazioni finora diffuse, la vittima 15enne si sarebbe trovata con i genitori a bordo di uno dei veicoli inghiottiti nel crollo, avvenuto alle prime ore del 18 novembre lungo l’arteria che collega Mirepoix-sur-Tarn e Bessières.

Ci sarebbero dei dispersi

Stando alle notizie rilanciate dai quotidiani francesi, ci sarebbe un numero ancora imprecisato di dispersi le cui ricerche sarebbero rese difficili dalla mole di macerie piombate nel fiume.

Il giornale La Dépêche du Midi riporta l’ipotesi che il crollo possa essere stato causato dal passaggio di un mezzo pesante di portata superiore a quella consentita in quel tratto.

Le Figaro riporta la testimonianza di alcune persone scampate al dramma e un primo resoconto del prefetto Etienne Guyot: “Ci sono probabilmente diversi dispersi, potenzialmente il conducente del camion e forse gli occupanti di un possibile terzo veicolo” oltre i due la cui caduta è già accertata.

Sul posto sono in corso le operazioni di soccorso, che vedono impegnate decine di vigli del fuoco e 3 elicotteri per la ricognizione aerea e il trasporto di eventuali feriti gravi.

Ci sarebbero alcuni residenti della zona che richiamano uno scenario preoccupante, circa il transito abituale di mezzi di peso nettamente superiore al limite previsto proprio su quel ponte che ora non c’è più. Gli interrogativi sulla causa e sull’esatta dinamica del crollo sono tutti da risolvere.

La struttura sospesa sul fiume Tarn era lunga 155 metri e larga 5, realizzata in metallo e cemento e ufficialmente ristrutturata nel 2003 con una serie di lavori predisposti dal Consiglio della Contea dell’Alta Garonna, ente competente per tutte le costruzioni che insistono in quel luogo.

Le ispezioni sull’efficienza strutturale, riporta ancora il quotidiano francese, sarebbero state condotte ogni 6 anni e l’ultima, con esito privo di criticità, sarebbe datata 2018.

Il terribile scenario di Tolosa richiama il dramma del ponte Morandi, nervo ancora scoperto di un’Italia che chiede maggiore sicurezza sulle strutture come quella di Genova e incipit di una serie di spinosi interrogativi sulla stabilità di ponti e viadotti in tutto il mondo.