borsa abbandonata per terra

Emergono nuovi dettagli in merito al macabro caso del feto trovato in una borsa a Campi Bisenzio, provincia di Firenze. A dare l’allarme era stato il dipendente di una farmacia comunale che ha scorto la borsa.

Feto nella borsa: la bimba era viva

Secondo quanto si legge su Ansa, il feto abbandonato nella borsa era quello di una bambina nata viva. La piccola è stata messa nella borsa e abbandonata nei pressi proprio della farmacia, dove poi è deceduta. Sono questi i primi dettagli emersi dall’autopsia sui resti, pare che la bambina avesse fatto i primi respiri perché nei polmoni è stata trovata traccia di ossigeno.

Al momento però la causa della morte resta sconosciuta, si attendono i risultati delle analisi.

Il ritrovamento del feto

Il ritrovamento è avvenuto intorno alle 11.45 di martedì 19 novembre. Ad accorgersi della borsa sospetta è stato il dipendente della farmacia Farmapiana Spa, era accanto al raccoglitore dei farmaci.

La borsa era stata lasciata con la cerniera semiaperta, secondo gli investigatori c’è la possibilità che l’intento di chi l’ha lasciata era che sopravvivesse. I carabinieri stanno vagliando ogni ipotesi e hanno invitato chiunque abbia informazioni a farsi avanti.