Cronaca

Omicidio Daphne Galizia: arrestato il mandante, l’imprenditore Yorgen Fenech

L'uomo stava cercando di fuggire a bordo del suo yacht: suo il fondo 17black, scoperto dalla giornalista ed implicato in Panama papers
individuati i mandanti dell'attentato a Daphne Caruana Galizia

È stato arrestato a Malta Yorgen Fenech, imprenditore coinvolto nel caso Panama Papers: l’uomo è accusato di essere il mandante dell’omicidio di Daphne Caruana Galizia, rimasta uccisa da un autobomba il 16 ottobre 2017.

Fenech è uno dei businessman più importanti e in vista di malta e, dopo lo scandalo Panama Papers, uno dei più controversi a livello internazionale.

Pochi giorni fa l’arresto dell’intermediario

Quando lo hanno fermato, stava cercando di fuggire: quando giovedì scorso la polizia maltese aveva arrestato Melvin Theuma, accusato di essere l’intermediario tra i killer e il mandante dell’omicidio Galizia, Fenech deve aver capito di avere i giorni contati.

Chi è Yorgen Fenech

Oltre a essere l’amministratore delegato di Tumas Group ed il direttore della centrale elettrica e del gas di malta, Fenech è anche il proprietario della compagnia 17Black, scoperto dalla Galizia. La giornalista aveva anche fatto emergere che dal fondo erano partite alcune tangenti destinate al Ministro Konrad Mizzi ed il capo di gabinetto Keith Schembri.

Il ruolo di Muscat nelle indagini

Paradossalmente, in un certo modo era stato il Premier Muscat ad innescare la procedura che ha portato al nome di Fenech.

Quando era stato fermato Theuma, Muscat aveva spiegato che erano cominciate trattative con l’avvocato del presunto intermediario affinché fornisse il nome del mandante: in cambio di prove certe avrebbe potuto avere la grazia. Muscat, dal momento immediatamente successivo all’omicidio della giornalista, aveva dichiarato di essere determinato a trovare mandanti e killer. Una posizione peculiare, considerando che la moglie di Muscat era stata coinvolta nelle indagini sul caso panama Papers.

Potrebbe interessarti