Cronaca

Catania, aggredisce la madre 75enne per un pranzo preparato “in ritardo”

Un'ira scaturita da un pranzo preparato "in ritardo": questo il motivo che avrebbe fatto scoppiare la furia del figlio 46 anni contro la madre 75enne
volante dei carabinieri

Una storia di violenza e di assurdità quella che arriva dalla provincia di Catania, precisamente da Randazzo. Un quadro drammatico quello che emerge dietro all’escalation di violenza scatenata da un futilissimo motivo quale un pranzo non puntuale.

Vessazioni e violenza contro la madre 75enne

Un fermo scattato dopo una violenza, l’apice di un sostrato di vessazioni psicologiche e non solo la cui vittima era una donna di 75 anni che per mesi ha subito oppressioni da parte del figlio 46enne.

Una convivenza quella col figlio travagliata e dolorosa che l’ha costretta, di fronte all’ennesima angheria, a fuggire di casa in cerca di aiuto. La vicenda, riportata dai quotidiani locali, narrano di una telefonata della donna che una volta scappata dall’abitazione avrebbe chiamato i carabinieri per raccontare loro l’ultimo violento episodio di cui era stata vittima.

L’ira per il pranzo preparato in ritardo

A scatenare l’ira del figlio 46enne, descritto come persona instabile e con forti problemi legati all’alcool, sarebbe stato un pranzo cucinato con un po’ di ritardo.

Una futilità che ha scaturito nel 46enne, in stato confusionale, una violentissima reazione. Dapprima le minacce verbali, il rimprovero per la mancata puntualità del pasto; poi la distruzione dell’abitazione e gli strattoni alla madre minacciata con ascia e martello andati a recuperare nell’adiacente garage.

Arrestato il 46enne, la madre in ospedale

Le armi sono state rinvenute nell’abitazione una volta intervenuti i carabinieri che hanno provveduto a sequestrarle e a fermare il 46enne, ora in stato d’arresto e accusato di maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata sempre ai danni dell’anziana madre.

In attesa di sentenza, è stato trasferito in carcere. Trasferita in ospedale dopo la violenza, alla donna è stato rinvenuto un trauma contusivo alla testa, alla mano destra e alla mano sinistra.

Potrebbe interessarti