Laura Forgia

Nel corso della puntata di martedì 26 di Storie Italiane, il volto televisivo Laura Forgia ha raccontato di essere stata vittima di stalking. I fatti risalgono a quando la donna era professoressa del programma L’Eredità.

Stalkerata agli inizi della carriera

Da quel 2011, Laura Forgia ha fatto parecchia strada. Dopo gli inizi come professoressa de L’Eredità, la donna è diventata famosa anche per la partecipazione a Pechino Express e per l’affiancamento di Magalli a I Fatti Vostri. Ospite di Eleonora Daniele, tuttavia, Laura Forgia è tornata su un brutto episodio successo agli inizi della sua carriera televisiva.
Era il primo anno come professoressa de L’Eredità e qualcuno aveva iniziato a seguirla dopo le registrazioni del programma: “All’uscita mi sono trovata davanti questo ragazzo incappucciato.

Tutti i giorni era lì“.

La denuncia ai Carabinieri

Una situazione comune a molte altre donne, purtroppo. Anche nel caso di Laura Forgia, la vicenda aveva connotati molto inquietanti. “Lui sapeva perfettamente dove lavoravo, a che ora finissi, poi ho saputo che veniva da Bergamo, tutti i giorni prendeva l’aereo“.
Ci è voluto poco per Laura Forgia per capire che la situazione poteva degenerare, come racconta lei stessa: “Quando ho capito che stavo diventando preda ho deciso di denunciare. Purtroppo all’inizio i carabinieri mi risposero che gli elementi non erano sufficienti per intervenire“.


A quel punto, però, non si è data per vinta, specie dopo che l’uomo aveva scoperto dove vivessero i genitori. “Ho raccolto tutti i dati possibili per dimostrare questa situazione ai carabinieri e ho denunciato. Dopo qualche giorno quella persona non l’ho mai più vista e io mi sono liberata di un incubo“.

Un aiuto per tutte le vittime

Da allora sono passati 8 anni, ma ospite di Storie Italiane Laura Forgia ha pensato fosse necessario raccontare la vicenda. “Tante ragazze, tante donne – racconta – si confrontano con me chiedendomi cosa mangio, cosa cucino, ma molte mi raccontavano di essere state vittime di violenze e stalking“.

Una compartecipazione di un evento traumatico che l’ha spinta quindi a parlare: “Mi sono resa conto che intorno a loro c’era veramente tanta solitudine“. Da qui la sua testimonianza, nella speranza che possa fungere dare forza ad altre persone che hanno bisogno di aiuto.