Eroico salvataggio da parte di un 16enne. Una bambina di 9 anni, rapita da un pedofilo per strada, è salva grazie a lui. L'aggressore era già stato in prigione (Immagine di repertorio)

L’intervento provvidenziale di un 16enne ha salvato una bambina di 9 anni. La piccola infatti camminava per strada, verso casa, quando un pedofilo di 48 anni l’ha rapita. L’adolescente, assieme ad un altro passante, è riuscito tuttavia a trarre in salvo la bambina. Il tutto è avvenuto in Russia, nella regione siberiana di Irkutsk. Un salvataggio simile risale allo scorso agosto, in Germania.

Il tentato rapimento e il salvataggio

L’identità dell’aggressore 48enne non è stata rivelata. Dalle fonti internazionali apprendiamo la prima ricostruzione della vicenda. La piccola, di soli 9 anni, camminava tranquilla per strada, di ritorno da scuola, quando un uomo l’ha presa e caricata di forza sulla sua auto.

La bambina ha iniziato a gridare con tutta la sua voce, e fortunatamente qualcuno l’ha sentita ed è intervenuto. Gli eroi son due passanti, il 16enne Vyacheslav Doroshenko e un altro uomo, Gleb Sizykh. I due hanno inizialmente tentato un avvicinamento all’auto del pedofilo, poi l’hanno inseguito con la vettura di Sizykh.

Il pedofilo era uscito di prigione nel 2017

Il Siberian Times scrive che l’uomo era già stato condannato per stupro in passato, ma era tornato in libertà nel marzo del 2017.

La polizia locale ha rilasciato un video dell’aggressione alla bambina e dell’intervento del 16enne Doroshenko. I salvatori della bambina hanno costretto il pedofilo a lasciarla andare, poi l’hanno bloccato con l’auto in un vicolo cieco, prosegue il Siberian Times. L’aggressore avrebbe cercato di giustificarsi dicendo di averla scambiata per la figlia, ma Sizykh e Doroshenko non gli hanno creduto e hanno chiamato la polizia. Nel giro di un’ora, l’uomo era già dietro le sbarre, dopo aver ammesso la sua colpa.

Ora si trova in prigione, in attesa del processo, con l’accusa di tentato rapimento. Rischia dai 5 ai 12 anni di carcere.

La testimonianza dei due eroi

Con una video-intervista rilasciata su Youtube, il 16enne Vyacheslav Doroshenko e Gleb Sizykh hanno raccontato quegli attimi e come hanno impedito il rapimento della bambina. Stavo camminando, quando ho sentito la bambina gridare. Mi sono girato e ho visto un uomo che la forzava ad entrare in auto. Sono corso in quella direzione e appena ho trovato un altro adulto gli ho spiegato la situazione, chiedendogli aiuto, afferma Doroshenko.

Sizykh ha poi aggiunto: “Un ragazzo è corso verso di me e mi ha raccontato quello che aveva visto: un uomo che costringeva una bambina a salire sulla sua auto contro la sua volontà. Lei urlava. Così siamo andati di corsa verso quell’auto.