neonato in culla

Dramma a Roma, dove nella giornata di sabato un bambino di 19 mesi è risultato positivo ad un’intossicazione da hashish. Il bambino è stato trasportato d’urgenza presso l’ospedale San Camillo dai genitori, dopo un breve esame il sospetto dei medici si è rivelato veritiero.

Intossicazione da hashish a 19 mesi

Il piccolo è arrivato in ospedale in gravi condizioni. Secondo quanto riferisce Il Messaggero era in crisi respiratoria e incosciente. Dopo un breve esame non ci sono stati dubbi, il bambino stava subendo i sintomi di una grave intossicazione da hashish. I medici hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine che dopo un breve accertamento hanno proceduto alla denuncia.

Denunciati i famigliari

La polizia ha denunciato i genitori del bambino, una coppia composta da un uomo di 39 anni e una donna di 25. Non solo loro però, anche uno zio del piccolo, il fratello della madre; a seguito di una breve perquisizione infatti, gli agenti hanno trovato in casa sua circa 200 grammi di cocaina e un bilancino di precisione.

I tre adulti sono stati arrestati per detenzione di stupefacenti a fine di spaccio. Il bambino resta ricoverato in terapia intensiva pediatrica presso il Policlinico Gemelli, la prognosi è riservata ma non sembra essere in pericolo di vita.