mano di donna che piange

Massacrata di botte dal fidanzato al punto da finire in ospedale: è la sintesi di una storia di violenza che arriva da Milano, dove una 21enne sarebbe stata aggredita per gelosia all’interno dell’abitazione che condivide con il giovane, un 28enne poi arrestato dalla Squadra Volante della locale questura con l’accusa di tentato omicidio.

Massacrata di botte dal fidanzato

Gli agenti della Volante della questura di Milano hanno arrestato un 28enne con l’accusa di tentato omicidio. L’uomo, secondo quanto riportato dall’Ansa, avrebbe brutalmente aggredito la fidanzata 21enne all’interno dell’appartamento in cui vivono.

Un episodio di violenza che risalirebbe alla tarda serata del 2 dicembre scorso, quando alcuni vicini della coppia avrebbero allertato le forze dell’ordine a causa delle urla provenienti dall’abitazione.

Arrestato con l’accusa di tentato omicidio

La ragazza sarebbe stata picchiata così forte da essere costretta a ricorrere alle cure mediche in ospedale, e sarebbe stata lei stessa, secondo quanto emerso, a fornire agli inquirenti un quadro più dettagliato degli eventi.

All’interno dell’appartamento in cui entrambi vivono, stando al racconto della giovane, sarebbe scaturita una violenta lite per motivi di gelosia. Sarebbe questo il movente dell’aggressione che, secondo la 21enne, sarebbe stata portata avanti dal compagno.

Gli agenti della Squadra Volante hanno proceduto all’arresto del 28enne, ora accusato di tentato omicidio.

Al momento non è chiaro se ci siano episodi precedenti e se sussistano pregresse segnalazioni su presunte violenze.

E da Tribano, in provincia di Padova, un altro fatto di cronaca legato al dramma della violenza sulle donne. Il caso riguarda una 22enne, che sarebbe stata segregata e violentata per giorni da un giovane conosciuto online. Sotto accusa un 26enne, che l’avrebbe costretta a subire abusi e minacce dopo averla chiusa all’interno del suo appartamento. Dopo una prima fase di conoscenza via Facebook, l’avrebbe convinta a raggiungerlo per poi mettere in atto il terribile piano.