Cronaca

Milano, centinaia di banconote nel Naviglio: l’incredibile risveglio dei cittadini

Un risveglio surreale per molti milanesi che questa mattina, intorno alle 7 e 30, hanno avvistato centinaia e centinaia di banconote false da 100 euro galleggiare sul Naviglio
banconote sul naviglio

Il sogno di chiunque: svegliarsi una mattina, indossare i consueti abiti, uscire di casa per una colazione ordinaria e trovarsi davanti ai propri occhi un fiume di banconote da 100 euro. A qualcuno sarà sembrato di sognare o di aver esagerato con l’alcool, ma qualche sobrio osservatore ha confermato: il risveglio di molti milanese, questa mattina, è stato all’insegna di un vero miraggio.

Milano, nel Naviglio galleggiano banconote

Erano circa le 7 e 30 del mattino, quando non sia spesso né la facoltà né la voglia di guardarsi attorno, immersi in quella routine che spesso e volentieri dall’uscio di casa conduce all’ufficio o ai banchi di scuola.

Eppure, questa mattina a Milano, un evento straordinario ha disatteso tutti, spazzando via con stupore qualsiasi consuetudine. In molti nella città meneghina si sono accorti della presenza di centinaia e centinaia di banconote galleggiare sulle acque del Naviglio.

Una “burla” pubblicitaria?

Non un miraggio a vedersi, ma un miraggio a credersi. Molti, ammirando un fiume di soldi nella Darsena, hanno voluto vederci meglio e qualcuno ha anche pensato di sporgersi il più possibile, sfidando la corrente gelata, pur di avere tra le mani le banconote incriminate.

Purtroppo però, è poi giunta l’amara delusione: banconote, erano banconote, ma del tutto false.

Motivo tutto questo? Al momento non è chiaro chi possa aver deciso di gettare in acqua centinaia di banconote false, tra le ipotesi più caldeggiate ci sarebbe un’operazione artistico-pubblicitaria. Per quanto abbia fatto piacere sognare per qualche secondo, ovviamente il gesto di per sé non è stato gradito e non si esclude che, qualora venisse rintracciato l’artefice, questo incorra in una salata contravvenzione per abbandono di rifiuti con i relativi costi di bonifica da sostenere.

*immagine in evidenza: Fonte/Twitter @Colinoweb

Potrebbe interessarti